Cinisello BalsamoToday

NOI con L'ITALIA-UDC sotto il 2% all'elezioni, Visentin: «Delusi, ma cerchiamo lati positivi»

Il consigliere comunale Visentin analizza: «Ringrazio chi ha votato NCI. Il risultato è stato negativo, ma saprò interpretare questi numeri per trovare gli aspetti positivi che ci sono sempre e comunque: passione e volontà non mancheranno anche in vista delle Comunali»

Riccardo Visentin di NOI con L'ITALIA-UDC

Tra gli sconfitti delle ultime elezioni politiche nazionali (con riflesso locale a Cinisello Balsamo) c'è la cosiddetta "quarta gamba" del centrodestra, il nuovo partito "NOI con L'ITALIA-UDC" che non ha raggiunto la soglia minima del 3%: 1,5% al Senato (303 voti) e 0,77% alla Camera (278 voti). Il voto regionale lombardo non è andato meglio con 386 voti).

A prendersi il duro compito di raccogliere i cocci e cercare di fare un'analisi di quanto accaduto è il consigliere comunale Riccardo Visentin: «Elezioni nazionali (Camera + Senato): il risultato per il mio partito è stato deludente. L’obiettivo era raggiungere il 3%, per avere dignitosa rappresentanza con un gruppo autonomo. Obiettivo fallito, media 1,3%, quindi nessuna rappresentanza, eccetto 8 amici eletti nei collegi uninominali grazie alla coalizione».

Gli otto amici di cui parla Visentin sono Lupi e Colucci (Lombardia), Costa (Piemonte) e Tondo (Friuli Venezia Giulia) che hanno guadagnato l'ingresso alla Camera dei Deputati. Ma anche di Quagliariello (Abruzzo), De Poli (Veneto), Binetti e Saccone (Lazio) che sono entrati al Senato.

Poi Visentin parla anche delle elezioni regionali: «Gli amici Luca del Gobbo (assessore uscente che ha preso 129 voti, ndr) e Deborah Giovanati (117 voti, ndr) che ho sostenuto, hanno ricevuto un grande consenso nel nostro collegio: Luca 6.550 preferenze, Deborah 5.847».

Prosegue il consigliere: «Purtroppo anche nel caso delle elezioni regionali è stato confermato il livello percentuale nazionale. Nota positiva comunque la rielezione di Luca del Gobbo a consigliere regionale. Mi auguro che il presidente Fontana si avvalga, come fatto da Maroni, della collaborazione diretta di Luca attribuendogli un compito di rilevo. Sarebbe un segnale di buona politica, indipendentemente, dal risultato di partito ottenuto».

E ancora: «Ringrazio nuovamente chi mi ha sostenuto, votando NCI. Ripeto il risultato è stato in generale negativo, ma saprò interpretare questi numeri per trovare gli aspetti comunque positivi che ci sono sempre e comunque: passione e volontà non mancheranno anche in vista delle prossime elezioni comunali».

Chiude Visentin: «Il popolo è sovrano e le X che si mettono in cabina elettorale non hanno, giustamente “curriculum”, non c’è un voto intelligente o meno intelligente. Chi la pensa diversamente credo si sbagli. Chi ci governerà avrà una matassa difficile da dipanare e spero per il bene di tutti, che pensi prima di tutto al bene delle famiglie italiane: lavoro e sicurezza, in primis».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in piazza Oberdan: turista 20enne travolta e uccisa dal tram della linea 9

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Tram travolge un'auto, un taxi e un camion: tamponamento a catena in centro a Milano

  • Milano, furto nella casa in centro: colpo grosso dei ladri nell'appartamento di una 23enne

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

Torna su
MilanoToday è in caricamento