Cinisello BalsamoToday

Cinisello cambia luce: arriva una nuova illuminazione a led più efficiente e moderna

Potenziare e rinnovare tutti gli impianti di illuminazione pubblica cittadina ormai obsoleti. E' questo l'obiettivo del nuovo project finacing che nelle prossime settimane verrà messo a bando a Cinisello Balsamo. Il sindaco Ghilardi: «Il nuovo progetto offrirà notevoli vantaggi»

Ecco il progetto del Comune per la rivoluzione a LED di Cinisello

Potenziare e rinnovare tutti gli impianti di illuminazione pubblica cittadina ormai obsoleti. E' questo l'obiettivo del nuovo project finacing che nelle prossime settimane verrà messo a bando a Cinisello Balsamo.

La proposta gestionale e progettuale, che sarà presentata e valutata con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, quindi suscettibile di ulteriori miglioramenti, permetterà la gestione, l’efficientamento energetico e l’adeguamento normativo dei corpi illuminanti per una durata di 18 anni.

L'intervento riguarderà i quasi 6.000 apparecchi di illuminazione pubblica di proprietà comunale, di cui 3.725 sono attualmente gestiti da Enel Sole e 2.180 gestiti tramite convenzione Consip, quest'ultima con scadenza nel 2023.

Il sindaco Giacomo Ghilardi spiega: «Siamo di fronte ad un bando di grande rilevanza non solo economica, ma anche dal punto di vista dell'approccio gestionale e dei risultati che si intendono raggiungere: il nuovo progetto offrirà notevoli vantaggi, oltre a garantire un forte risparmio energetico, offrirà una migliore illuminazione alla città, aumentando la percezione di sicurezza, il tutto con l'impiego di moderne tecnologie di smart city. Un altro dei punti di mandato a cui abbiamo dato seguito in pochi mesi rispondendo alle richieste dei cittadini».

Il progetto di fattibilità a base di gara prevede l'immediata sostituzione dei corpi illuminanti gestiti da Enel Sole con apparecchi a led più luminosi, capaci di offrire maggiore sicurezza, ridurre l'inquinamento luminoso e permettere un notevole risparmio dal punto di vista energetico.

Tra gli interventi previsti anche la rimozione e la sostituzione di 155 quadri elettrici con impianti moderni per il controllo e la contabilizzazione dei consumi.

Verrà installato un sistema di telecontrollo punto-punto in grado di gestire l'accensione, lo spegnimento e la regolazione dei singoli apparecchi, in un'ottica di implementazione della smart city che prevede anche servizi aggiuntivi come l'installazione di access point per il wi-fi cittadino, schermi a messaggio variabile, sistemi video wall.

Inoltre si procederà con la completa riqualificazione di 2.700 metri di linee di alimentazione interrate e saranno sostituiti anche 800 pali. L'intervento dovrà essere completato entro 18 mesi dall'affidamento del bando. L'importo complessivo dei lavori supera i 3 milioni di euro.

Per quanto invece riguarda gli impianti Consip, la sostituzione con apparecchi a led avverrà a scadenza della convenzione, oltre al ricablaggio di 547 apparecchi con la regolazione del flusso, l'aggiunta del modulo per telecontrollo punto-punto e la revisione generale dei quadri esistenti.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Due scioperi in tre giorni, stop a metro Atm e treni Trenord: il mese infernale dei pendolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento