Cinisello BalsamoToday

Con il progetto “Una società in movimento” l’ASA arriva 13ª (su 800) al bando nazionale

Il progetto dell’associazione sportiva "ASD ASA Cinisello" si chiama “Una società in movimento” e promuove le attività sportive mirate a favorire l’integrazione culturale di bambini e ragazzi, dai 5 ai 17 anni con background migratorio

Foto di gruppo degli studenti studenti con addosso le magliette ideate per il progetto

Nelle scorse settimane l’associazione sportiva "ASD ASA Cinisello" si è candidata per partecipare al programma “Fratelli di sport”, un bando nazionale che mira a sostenere progetti finalizzati all'integrazione attraverso lo sport, e si è classificata come tredicesima tra le ottocento candidate.

Il progetto selezionato “Una società in movimento” promuove attività sportive mirate a favorire l’integrazione culturale di bambini e ragazzi, dai 5 ai 17 anni con background migratorio.

Attraverso lo sport si vuole promuovere dinamiche genuine come la fratellanza sportiva, l'inclusione sociale e la valorizzazione delle differenze.

Coinvolti nel progetto gli studenti dell’istituto comprensivo “Balilla-Paganelli” di Cinisello Balsamo e i piccoli ospiti della comunità alloggio “Madonna dei Poveri” di Cusano Milanino, realtà maggiormente interessate dalla presenza di popolazione migrante.

La scorsa settimana si è svolta la prima tappa: al Palazzetto dello Sport Salvator Allende l’assessore allo sport Daniela Maggi e il presidente di ASA Lia Strani hanno consegnato agli studenti le magliette ideate per il progetto con la scritta “Alleniamo il nostro corpo per far crescere i nostri cuori”.

Così l'assessore Maggi: «Siamo orgogliosi di questo nuovo riconoscimento che è andato ad una associazione sportiva cittadina, segno di una qualità e professionalità nell'organizzazione e, soprattutto, di un'attenzione alla realtà locale. Il progetto punta a promuovere lo spirito di gruppo e l'aggregazione».

Risulterà molto preziosa la collaborazione del centro di medicina dello sport “Consorzio Il Sole” che si occuperà della prevenzione e del benessere psicofisico dei partecipanti attraverso visite di idoneità sportiva, incontri formativi con psicologi dello sport e percorsi sulla corretta alimentazione finanziati dal bando.

La presidentessa dell'ASA Lia Strani spiega: «Con questo bando, che si aggiunge a un altro recentemente vinto con il Gruppo CAP, ASA riesce a donare alle scuole di Cinisello oltre 300 ore di sport tra pattinaggio, nuoto, basket, ginnastica artistica e arrampicata sportiva, in pochi mesi. Un grande lavoro e una grande soddisfazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine termina; «È obiettivo dell’ASA diffondere la cultura della pratica sportiva come strumento di benessere psicofisico accessibile a tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 192 guariti, 15 nuovi positivi a Milano città

  • H&M chiude a Milano, lavoratori trasferiti ad Ancona (e non solo): "Non ci fanno rientrare"

Torna su
MilanoToday è in caricamento