Cinisello BalsamoToday

Bocciato il "Bike to Shop" proposto da PD e "Cinisello Civica", è polemica con la giunta

Nella serata di giovedì 4 luglio in consiglio comunale si è discusso (e bocciato) un ordine del giorno "Bike-to-Shop" presentato dal Partito Democratico e dalla lista civica "Cinisello Balsamo Civica" per introdurlo in via sperimentale a Cinisello

Andrea Catania reagisce duramente dopo lo stop da parte della maggioranza al "Bike to Shop"

Nella serata di giovedì 4 luglio in consiglio comunale si è discusso di un ordine del giorno presentato dal Partito Democratico e dalla lista civica "Cinisello Balsamo Civica" che aveva l'intento di presentare una proposta per introdurre in via sperimentale a Cinisello Balsamo il progetto "Bike-to-Shop".

L’obiettivo del progetto è quello di incentivare i cittadini di Cinisello Balsamo all’uso delle due ruote per fare shopping, coinvolgendo i negozi di vicinato che applicherebbero degli sconti per chi arriva usando la bicicletta.

L’ordine del giorno è stato bocciato però dalla maggioranza di centrodestra e subito si sono sollevate delle polemiche dai promotori dell'ordine del giorno.

Il capogruppo del PD Andrea Catania ha commentato: «La maggioranza di destra ha bocciato l'ordine del giorno con le più svariate motivazioni (chi ha detto che era una favore alla FIAB, chi perché è contro le nuove ciclabili, chi perché “è ancora troppo presto” e andare in bici è pericoloso)».

Da queste motiviazione, prosegue Catania, «emerge chiaramente come a questa giunta la mobilità dolce non interessi e ci sia invece la convinzione che il commercio e la vitalità della città passino dal favorire e aumentare il traffico automobilistico».

Termina il capogruppo: «E' una visione vecchia e pericolosa che contrasteremo in ogni sede. La mobilità della nostra città va migliorata, ma certamente non tornando al passato».

Un tornare al passato che potrebbe essere una strada anche per via XXV Aprile e la sua "ciclabile della discordia". Si mormora infatti che, una volta arrivati i finanziamenti per costruirla, il Comune potrebbe decidere di toglierla del tutto nel nome di una "non convivenza pacifica" tra automobilisti, pedoni, commercianti e due ruote.

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come liberarsi di un nido di vespe

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Sciopero di metro, bus e tram Atm: ecco gli orari dei mezzi per giovedì 11 luglio a Milano

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Rapina in banca a Milano: clienti e dipendenti sequestrati, due banditi in fuga con i soldi

  • Sciopero Trenord a Milano, i treni si fermano per 23 ore: nessuna fascia di garanzia, gli orari

Torna su
MilanoToday è in caricamento