Cinisello BalsamoToday

Il Tavolo Povertà fa il bilancio del 2016, aiutate 608 famiglie, sostenute ben 1891 persone

Con 24 associazioni e 13 progetti ben avviati, i dati raccolti evidenziano come nell’ultimo anno sia stato offerto aiuto complessivamente a 608 famiglie, di cui 152 in carico ai Servizi Sociali, per un totale di 1.891 persone, di cui 457 di nazionalità straniera

I numeri del Tavolo Povertà nel 2016

Con 24 associazioni e 13 progetti ben avviati, il Tavolo Povertà di Cinisello Balsamo ha presentato sul finire dell'anno il bilancio delle attività, una fotografia degli aiuti erogati e allo stesso tempo una vera e propria testimonianza della solidarietà cittadina.

Promosso dagli assessorati politiche sociali e Istruzione nel 2013, il Tavolo Povertà pone al centro dell’attenzione il lavoro svolto con i cittadini e le famiglie in difficoltà economica, che vengono affrontati con il coinvolgimento corale di tutti gli enti coinvolti e la collaborazione del tra pubblico e privato sociale.

Il Tavolo Povertà, infatti, può contare sul coinvolgimento delle associazioni: Acli Garibaldi, Acli Service , ANFFAS, ANTEAS, Ass. Marse, AUSER, Azienda Multiservizi e Farmacie, Banco della Solidarietà Paolo Galbiati Onlus, CARITAS Centri di Ascolto, Centro Aiuto alla Vita, Coop. Lotta Contro l’Emarginazione, Coop. Sociale Il Torpedone, Coop. La Cordata, Coop. Progetto e Integrazione, Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello Balsamo, Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Cinisello B., Equipe Sociale del Decanato Cinisello B., Fondazione Auprema, Fondazione Banco Alimentare Onlus, Fondazione Cumse, Gruppo Volontariato Vincenziano di Via Dante e di Via S. Giuseppe, Legambiente, L’Officina di Enrico, a cui si sono aggiunte alcune realtà commerciali del territorio in percorsi di partecipazione attiva e solidale.

Grazie a un database elaborato dal Settore informatico comunale e reso disponibile anche alle realtà del territorio che lavorano con le famiglie in difficoltà è stato possibile creare uno strumento di scambio di informazioni e di condivisione tra i diversi partner e soprattutto dare vita ad una meticolosa “mappatura” degli aiuti offerti alle persone e famiglie in difficoltà.

I dati raccolti evidenziano come nell’ultimo anno sia stato offerto aiuto complessivamente a 608 famiglie, di cui 152 in carico ai Servizi Sociali, per un totale di 1.891 persone, di cui 457 di nazionalità straniera.

L’aiuto è stato fornito attraverso contributi diretti o indiretti, distribuzione di alimenti, farmaci, pasti, buoni spesa o abbigliamento, per una cifra complessiva di circa 300mila euro.

Nello specifico, attraverso il progetto “Prima il Pane” sono stati consegnati 70.580 kg di prodotti freschi. Al “Social market”, gestito da 35 volontari, sono passati 126 utenti che hanno effettuato 531 spese, di cui 70 a pagamento, con i buoni a loro destinati.

Non manca il sostegno alla salute: l’Azienda Multiservizi Farmacie ha messo a disposizione dei Servizi Sociali e dei Centri di Ascolto Caritas, come ogni anno dall’inizio della sperimentazione, 5mila euro per l’acquisto gratuito di farmaci. Quest’anno è stato offerto questo aiuto a 40 famiglie in tutto. Lo studio dentistico del Polifunzionale “Il Sole” ha effettuato 27 interventi gratuiti di cura a 20 persone maggiorenni e 7 minorenni. Hanno usufruito del “Pasto sospeso” 41 persone, di cui 12 famiglie; mentre di oltre 2mila euro è la cifra che è stata messa a disposizione dai cittadini presso i ristoranti Barbagianni, Filo di Aurora e Biblyou.

Altro importante aspetto valorizzato dal Tavolo è quello educativo, che passa dal coinvolgimento di tutte le scuole dell’obbligo nelle attività di solidarietà. Con il progetto “Oggi aiuto io”, nel 2015 all’interno delle scuole, sono stati raccolti 2.258 kg di cibo e 750 prodotti per l’igiene personale; nel 2016, invece, si è deciso di raccogliere materiale scolastico.

Anche questa volta gli studenti sono stati particolarmente generosi: 28.810 sono i prodotti raccolti che sono stati consegnati ai Centri di Ascolto Caritas, al Social Market e ai Centro di Ascolto Vincenziani. Da ultimo si aggiungono anche i numeri del progetto “Orto solidale” che vede coinvolte 4 famiglie nella gestione di due orti nel parco del Grugnotorto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 90 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

Torna su
MilanoToday è in caricamento