Cinisello BalsamoToday

Cinisello aderisce alla campagna contro le persecuzioni "Aiuto alla Chiesa che soffre"

Cinisello aderisce alla campagna di “Aiuto alla chiesa che soffre”, la fondazione di diritto pontificio, con oltre 6.000 progetti umanitari e pastorali l’anno in 146 paesi, che sostiene la chiesa in tutto il mondo, con particolare attenzione laddove è perseguitata

Cinisello aderisce alla campagna della fondazione di diritto pontificio

Anche Cinisello Balsamo aderisce alla campagna di “Aiuto alla chiesa che soffre”, la fondazione di diritto pontificio, con oltre 6.000 progetti umanitari e pastorali l’anno in 146 paesi, che sostiene la chiesa in tutto il mondo, con particolare attenzione laddove è perseguitata.

Il consiglio comunale ha votato a maggioranza un ordine del giorno che condanna le persecuzioni anticristiane in atto in particolare in Nigeria e in Nicaragua, che vuole avere comunque una valenza universale rispetto alla libertà religiosa.

A sostegno della campagna Il centro culturale il Pertini per una notte verrà illuminato e la città ospiterà un rappresentante della fondazione pontificia “Aiuto alla chiesa che soffre” che porterà la sua testimonianza.

Sabato 27 ottobre don Karam, sacerdote presso le parrocchie di Alqosh e di Tellisqof, in Iraq, verrà a far visita per raccontare la sua esperienza nelle comunità cristiane così a lungo provate dalla guerra.

Don Karam attualmente è professore di teologia morale presso la scuola pontificia di teologia morale di Babilonia e sta conseguendo il dottorato in teologia morale presso l’accademia Alfonsiana a Roma.

Il sacerdote compirà un gesto particolarmente simbolico, sabato alle ore 19 circa: srotolerà dalla terrazza del Pertini un drappo rosso in segno di solidarietà alle vittime delle persecuzioni.

L'assessore alla centralità della persona Riccardo Visentin spiega: «L'ordine del giorno votato dal consiglio comunale è particolarmente significativo perché è un invito a tenere desta l'attenzione e a non dimenticare il dramma che vivono molti cristiani nei paesi in cui non c'è libertà religiosa».

Prosegue l'assessore: «Uomini, donne e bambini che meritano tutta la nostra stima e ammirazione per il coraggio che dimostrano nel non rinnegare la loro appartenenza, per la speranza che portano e l'assenza di odio nei confronti dei loro persecutori».

Termina Visentin: «Come ulteriore gesto di solidarietà l'amministrazione intende consegnare a don Karam una copia dell'ordine del giorno approvato in consiglio comunale. La consegna avverrà nel corso del pranzo in condivisione che si terrà domenica 28 ottobre, presso l'oratorio Pio XI a Balsamo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento