Cinisello BalsamoToday

Attivato il Centro Operativo Comunale a Cinisello per gestire l'emergenza Coronavirus

Gli obiettivi principali sono: organizzare azioni per assicurare beni di prima necessità, garantire assistenza, attivare servizi di volontariato sociale, informare la popolazione e razionalizzare, se servisse, la circolazione dei mezzi di soccorso

Il tavolo di lavoro attivato per l'emergenza Coronavirus

Organizzare azioni per assicurare beni di prima necessità, garantire assistenza, attivare servizi di volontariato sociale, informare la popolazione e razionalizzare, qualora ce ne fosse bisogno, la circolazione dei mezzi di soccorso.

Questi gli obiettivi principali del Centro Operativo Comunale (Coc) attivato a Cinisello Balsamo dal sindaco Giacomo Ghilardi per la gestione dell’emergenza Coronavirus insieme alla Protezione Civile e alla Croce Rossa locale.

Il Coc è uno strumento previsto dalle misure operative del dipartimento di Protezione Civile che serve per ottimizzare il coordinamento tra i diversi soggetti operativi coinvolti e la circolarità di informazioni.

Viene quindi definita la catena di comando e controllo, il flusso delle comunicazioni e le procedure da attivare in relazione allo stato emergenziale determinato dal diffondersi del virus Covid-19.

A spiegare la scelta è il sindaco Giacomo Ghilardi: «In via precauzionale e alla luce dei nuovi 4 casi di positività che si aggiungono al numero di cinisellesi, ho posta la mia firma sul decreto di attuazione del Coc e abbiamo svolto già la prima riunione di coordinamento a cui hanno partecipato il gruppo di Protezione Civile, i volontari della Croce Rossa e le forze dell'ordine».

Prosegue Ghilardi: «Stiamo cercando di affrontare al meglio l’emergenza e di offrire un supporto concreto alla nostra cittadinanza. L'istituzione del Coc si aggiunge al servizio di prossimità partito agli inizi della settimana con l''attivazione di un numero dedicato alle persone anziane, sole e in difficoltà, e all'iniziativa "Commerciante Amico", una forma di collaborazione tra amministrazione e commercianti per mettere tutti nella condizione di reperire e ricevere servizi a domicilio».

Al tavolo di coordinamento del Coc sono già state valutate alcune misure concrete da mettere in campo nell'immediato come il rafforzamento dei controlli sulle strade cittadine per sensibilizzare ulteriormente le persone sull'importanza di rimanere a casa.

A supporto degli agenti della polizia locale interverranno anche gli uomini della Protezione Civile per consigliare la cittadinanza sui comportamenti idonei. Inoltre verranno chiusi i cinque parchi cittadini provvisti di cancelli.

Prosegue il primo cittadino: «Siamo in linea con quanto richiesto da Regione Lombardia al Governo, ovvero provvedimenti ancora più restrittivi, perché riteniamo che sia in gioco la salute dei nostri concittadini e connazionali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine termina: «Non avendo potere di disporre misure diverse da quelle previste nel decreto, abbiamo avanzato delle richieste al Prefetto di Milano sulle possibilità di effettuare ulteriori chiusure come ad esempio quella dei mercati per evitare il sovraffollamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento