Cinisello BalsamoToday

Cinisello liberata dalla plastica usa e getta, ecco il decalogo per raggiungere l'obiettivo

Dopo l'approvazione dell'ordine del giorno sul "plastic free" votato all'unanimità in consiglio comunale ecco quali sono le linee guida per cominciare a "liberare dalla plastica" usa e getta Cinisello Balsamo

Gianfranca Duca dopo il voto unanime sul "plastic free"

Come vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi, nella seduta del consiglio comunale del 10 ottobre è stato approvato all’unanimità l’ordine del giorno “Comune di Cinisello Balsamo Plastic Free (Comune liberato dalla plastica usa e getta)" proposto dai gruppi consiliari della minoranza, Cinisello Balsamo Civica, Partito Democratico e M5S.

Il documento non definisce un generico impegno, ma precise azioni che la giunta dovrà applicare in diversi ambiti di intervento.

In particolare, l’adesione all’iniziativa #PCF (Plastic Free Challenge) del ministero dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare e al decalogo relativo prevede i seguenti punti:

  1. Applicare la regola delle 4R: riduci, riutilizza, ricicla, recupera;
  2. Limitare l’utilizzo di prodotti con imballaggio eccessivo (merendine, biscotti, succhi di frutta confezionati) e privilegiare il consumo di prodotti freschi;
  3. Portare in ufficio la propria tazzina per consumare bevande calde;
  4. Eliminare le cannucce di plastica;
  5. Utilizzare buste riutilizzabili di tela al posto di quelle di plastica;
  6. Evitare stoviglie monouso, come posate e piatti di plastica, e utilizzare i propri contenitori per il cibo;
  7.  Ridurre l’uso degli accendini;
  8. Nell’ordinare il pranzo da consegnare presso la sede, chiedere ai fornitori di utilizzare materiali e stoviglie riciclabili;
  9.  Fare attenzione ai dentifrici e agli scrub, molti contengono piccole particelle di plastica;
  10. Preferire l’utilizzo di contenitori riutilizzabili per conservare il cibo.

È stato inoltre inserito l’impegno a promuovere il vuoto a rendere, ovvero la restituzione del contenitore di vetro svuotato al fornitore, così che possa essere riutilizzato.

Queste azioni dovranno essere applicate e declinate dalla giunta negli ambiti di intervento diretto dell’amministrazione comunale (uffici pubblici, aziende partecipate, scuole, iniziative promosso dal Comune, etc…) e promosse su tutto il territorio cittadino.

In particolare, è stato richiesto l’avvio di percorsi di sensibilizzazione al rispetto e alla tutela dell’ambiente e all’eliminazione della plastica con particolare attenzione al mondo della scuola, alle associazioni, alle attività commerciali e alle manifestazioni patrocinate che si svolgono sul territorio comunale.

Il capogruppo della lista civica "Cinisello Balsamo Civica" Gianfranca Duca spiega: «È un’importante conquista per la nostra città perché inserisce il nostro Comune all’interno della rete nazionale per la riduzione e la lotta contro l’uso sconsiderato ed eccessivo degli oggetti di plastica».

E prosegue: «Inoltre l’approvazione all’unanimità attraverso un percorso condiviso tra maggioranza e minoranza, è un esempio virtuoso di una politica al servizio del bene comune».

Il capogruppo del PD Andrea Catania aggiunge: «L’adesione alla campagna “Plastic Free Challenge” darà vita a una serie di azioni concrete ed è una risposta chiara ai tanti giovani che nelle scorse settimane hanno manifestato nelle piazze delle città italiani chiedendo maggiore impegno per un futuro sostenibile».

Catania promette: «Monitoreremo affinché la giunta recepisca questi obiettivi nel bilancio e nei suoi strumenti di programmazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento