Cinisello BalsamoToday

Vandalismi e inciviltà durante la notte di capodanno, i volontari ripuliscono la città

I festeggiamenti per il capodanno a Cinisello Balsamo hanno lasciato una scia di degrado, sporcizia, vandalismi e inciviltà in diversi luoghi pubblici. Alcuni cittadini volontari sono intervenuti il 1 gennaio per ripulire piazze e strade

Una scena di degrado dopo i festeggiamenti del capodanno in città

Nonostante i divieti di usare i fuochi d'artificio e i botti, a Cinisello Balsamo, così come in tante altre città d'Italia, l'abuso di petardi, anche molto rumorosi, c'è stato.

Però i festeggiamenti per l'arrivo del 2019 hanno portato con sè non solo l'inquinamento acustico (dannoso non solo per gli umani, ma anche e soprattutto per gli animali), ma anche degli atti di inciviltà e vandalismo per cui in queste ore si è dovuti intervenire.

La denuncia è arrivata anche da alcuni cittadini che hanno lamentato «panchine dilaniate, piazze (in particolare piazza Gramsci, ndr) rese un vero e proprio immondezzaio (resti dei petardi, bottiglie abbandonate, sporcizia ovunque, ndr)», oltre «agli animali storditi da botti da terza guerra mondiale (che da regolamento vigente di polizia urbana sono vietati sia nei luoghi pubblici che in quelli privati, ndr)».

A ripulire la città ci hanno pensato, durante il 1 gennaio, alcuni cittadini volontari (dietro l'organizzazione della lista civica "La Tua Città" e degli uomini della Protezione Civile locale). Gli uomini dell'azienda partecipata del Comune, la Nord Milano Ambiente, hanno ripreso invece le loro attività dal 2 gennaio.

A ringraziare tutti i volontari ci pensa il sindaco Giacomo Ghilardi: «Grazie di cuore ai volontari che quest’oggi (1 gennaio per chi legge, ndr) hanno ripulito alcune zone della città che sono state oggetto di vandalismo in occasione dei festeggiamenti del capodanno».

Prosegue il primo cittadino: «L’esempio positivo di questi cittadini è la migliore risposta alla vergognosa inciviltà dimostrata da una minoranza priva del minimo senso civico. L’amministrazione comunale si prodigherà per non lasciare impunito chi ha dimostrato di non voler il bene della nostra città».

Infine chiude: «Sarà inoltre nostra premura per il futuro che i responsabili del decoro urbano e della pulizia intervengano con la dovuta diligenza laddove si manifestino anche delle urgenze. Responsabilità prima di tutto».

La lista civica "La Tua Città", che fa capo al vice sindaco Giuseppe Berlino (presente anch'egli a pulire assieme ai volontari), interviene con un comunicato dopo le operazioni di pulizia: «Contro la dilagante inciviltà, e dopo lo scempio lasciato in piazza, non si poteva restare inermi ed aspettare l'intervento di Nord Milano Ambiente che non sarebbe avvenuto prima del 2 gennaio».

La lista civica prosegue: «E così abbiamo deciso insieme a un gruppo di amici e volontari della lista civica La Tua Città, di fare qualcosa di positivo per la comunità. Abbiamo coinvolto anche gli amici della Protezione Civile, del Gruppo Cinofilo Cinisellese e dei carabinieri in congedo, e abbiamo voluto compiere un gesto simbolico di pulizia e rispetto del bene comune».

Il comunicato termina così: «Non è più tollerabile tale spettacolo indecoroso, vanno presi seri provvedimenti per il futuro. Non si può lasciare la città e soprattutto la piazza principale nel degrado più assoluto e in balia di persone vergognose, incivili e senza scrupoli. Un enorme ringraziamento a tutti coloro che si sono resi disponibili».

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Due scioperi in tre giorni, stop a metro Atm e treni Trenord: il mese infernale dei pendolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento