Cinisello BalsamoToday

Il progetto "Green Time" riparte con una merenda a base di frutta nelle scuole primarie

Questa nuova edizione riparte con due importanti novità. La prima riguarda il coinvolgimento degli ospiti dei centri diurni disabili di Cinisello, Cusano e Sesto. La seconda riguarda la somministrazione della frutta anche per chi non è iscritto al servizio di ristorazione

Frutta a scuola come merenda a Cinisello Balsamo

Prende avvio questa settimana a Cinisello Balsamo il progetto “Green Time”, promosso dall'assessorato alla pubblica istruzione in collaborazione con "CIR Food" che gestisce il servizio di ristorazione scolastica.

Dopo la sperimentazione positiva dello scorso anno, che ha previsto la distribuzione della frutta nelle scuole primarie durante l'ora della ricreazione con un decisivo incremento del consumo, il progetto viene riproposto nelle scuole primarie Costa, Monte Ortigara, Parini e Zandonai.

Questa nuova edizione riparte con due importanti novità. La prima riguarda il coinvolgimento degli ospiti dei centri diurni disabili di Cinisello Balsamo, Cusano Milanino e Sesto San Giovanni che collaboreranno con il personale ATA nella distribuzione della frutta.

Un altro importante aspetto riguarda la somministrazione della frutta anche per chi non è iscritto al servizio di ristorazione scolastica.

Nelle scuole la frutta verrà proposta come merenda a metà mattina nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì di ogni settimana, distribuita in autonomia nelle rispettive classi. Il lunedì e venerdì e nelle giornate di rientro dalla festività, la merenda, invece, continuerà ad essere portata da casa.

L'assessore alle politiche educative Maria Gabriella Fumagalli spiega: «E' un progetto di forte valenza educativa poiché da un lato incentiva il consumo della frutta per una sana alimentazione e un corretto stile di vita, dall’altro favorisce le relazioni dei bambini durante il momento dell’intervallo con altre realtà come quelle dei "CDD" creando i presupposti per la condivisione di un percorso di crescita».

L'assessore ai servizi sociali Valeria De Cicco aggiunge: «E' importante sottolineare il grande significato di inclusione sociale del progetto, condiviso anche con l'azienda consortile "Insieme per il Sociale" e le dirigenze scolastiche».

Poi termina: «Gli ospiti dei Cdd, accompagnati dai loro educatori, possono sperimentarsi in attività e condividere il momento della ricreazione. Una possibilità di sentirsi sempre più cittadini attivi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento