Cinisello BalsamoToday

Grande festa di inaugurazione per il campo a 7 in sintetico della società Stella Azzurra '56

Domenica 29 settembre, alle ore 10, si è tenuta l'inaugurazione del nuovo campo a sette in sintetico dell'oratorio della società di calcio "Stella Azzurra '56", presenti tantissime persone, tra cui il sindaco Ghilardi e don Samuele Ferrari

Taglio del nastro del campo a 7 in sintetico della Stella Azzurra '56

Domenica 29 settembre, alle ore 10, si è tenuta l'inaugurazione del nuovo campo a sette in sintetico dell'oratorio della società di calcio "Stella Azzurra '56", alla presenza del sindaco Giacomo Ghilardi e di tutto l'organigramma societario (dirigenti e giocatori).

Tantissimi ragazzini con le loro famiglie hanno invaso l'oratorio San Luigi (posizionato in via Fiume 19, alle spalle di piazza Gramsci, in pieno centro a Cinisello Balsamo) per un grande momento di festa collettivo.

Dalla Stella Azzurra un unico coro: «L'emozione è tanta, viva, forte. Non ci sono parole, anzi ce n'è solo una: grazie! La Stella nel cuore ce l'abbiamo davvero in tanti».

Il nuovo campo sintetico è arrivato dopo un investimento di 145.000 euro che sono però rientrati per il 70% grazie alle varie donazioni di famiglie e imprese del territorio.

A inaugurare il nuovo campo sintetico ci ha pensato il giovane don Samuele Ferrari che per tanti anni ha calcato quel terreno di gioco: «Per me la Stella Azzurra è in primo luogo il posto in cui sono cresciuto, dove ho imparato a divertirmi e a giocare assieme agli altri».

Prosegue il don: «In secondo luogo è il posto dove ho imparato uno stile nel giocare, il rispetto delle regole, con il desiderio di vincere, ma senza l'ossessione».

Infine termina: «In terzo luogo per me è stato un luogo di servizio, ho imparato a mettermi a disposizione degli altri, giocando, ma facendo anche l'allenatore. La Stella mi ha accompagnato da quando avevo 7 anni fino all'ingresso in seminario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento