Cinisello BalsamoToday

«Arriva il proibizionismo a Cinisello Balsamo» M5S critica le scelte della giunta Ghilardi

Così M5S: «La maggioranza ha bocciato tutti gli emendamenti dei partiti di minoranza senza mai accettare di discuterne la validità degli stessi e quindi, vista la chiusura totale, abbiamo abbandonato l'aula. La scelta sugli alcolici dimentica l'attuale contesto storico»

Bottiglie di birra abbandonate sulle strade di Cinisello (foto di repertorio)

Il MoVimento 5 Stelle annuncia l'arrivo del proibizionismo a Cinisello Balsamo dopo la prima seduta del primo consiglio comunale "post-Covid-19" andato in scena giovedì 14 maggio. Questo il duro comunicato integrale.

«Arriva il proibizionismo a Cinisello Balsamo. Il consiglio comunale ha ripreso i lavori, rispettando le norme sanitarie Covid-19, dopo oltre 2 mesi di blocco. Il M5S si aspettava che il sindaco Ghilardi dopo oltre 2 mesi di blocco del consiglio comunale facesse una breve relazione ai consiglieri per illustrare tutte le attività svolte in questo periodo di crisi Covid-19, ma invece è rimasto silente».

«I consiglieri di minoranza hanno presentato un ordine del giorno urgente per poter discutere in consiglio l’attuazione della "Fase 2" a Cinisello Balsamo, ma la maggioranza si è rifiutata perché non lo riteneva urgente».

«La maggioranza ha voluto continuare la discussione delle modifiche al "Regolamento di Polizia Urbana" che si era interrotta per la crisi Covid-19. I consiglieri di minoranza hanno chiesto di sospendere la discussione in quanto la crisi Covid-19 ha modificato completamente i termini di riferimento del regolamento e che continuando come se niente fosse si avrebbe un regolamento che sicuramente tra giorni o settimane sarà superato dalle normative nazionali e/o regionali».

«La maggioranza ha rifiutato la sospensione e ha voluto continuare la discussione delle modifiche che riguardavano i seguenti punti:

  1. Estensione delle aree dove è possibile applicare il DASPO comunale
  2. Divieto di sosta per caravan ed altri mezzi per alloggio temporaneo
  3. Proibizione di bere alcolici in aree pubbliche
  4. Decoro delle vetrine con vari vincoli

«Il M5S con gli altri consiglieri di minoranza hanno contestato il divieto di bere alcolici in aree pubbliche in quanto lesivo delle libertà dei cittadini. Lo scopo del divieto è evitare gli assembramenti notturni di persone che eccedono nel bere e danno disturbo alla quiete pubblica ma la formulazione della norma è tale che per punire il comportamento scorretto di pochi cittadini si arriva a limitare il diritto di tutti i cittadini onesti e rispettosi delle leggi di poter bere nelle aree pubbliche».

«L’assurdo è che con questa norma non sarà piu’ possibile bere alcolici nelle aree picnic dei parchi, sulle panchine, etc…ovvero si è introdotto a Cinisello Balsamo il proibizionismo».

«Inoltre con le limitazioni attuali dovute al Covid-19, i bar saranno ulteriormente danneggiati perché non potendosi consumare le bevande all’interno dei bar e con i tavoli distanziati chi voleva bere non potrà farlo neppure fuori dagli stessi bar, ad esempio su una panchina, etc…».

«La minoranza ha inoltre contestato le norme sul decoro delle vetrine in quanto sono inapplicabili (ad esempio le merci devono essere visibili almeno su 3 lati) e penalizzeranno i negozianti che in questo momento stanno già vivendo una crisi terribile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La maggioranza ha bocciato tutti gli emendamenti presentati dai partiti di minoranza senza mai accettare di discuterne la validità degli stessi e quindi, vista la chiusura totale della maggioranza, i consiglieri di minoranza si sono rifiutati da avallare queste modifiche e hanno abbandonato l’aula non partecipando alla votazione finale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

Torna su
MilanoToday è in caricamento