Cinisello BalsamoToday

"Up-Unione Popolare" scende in piazza contro la censura al centro culturale il Pertini

Il nuovo movimento cittadino indice per domenica 11 novembre una manifestazione davanti alla biblioteca cittadina a difesa del gruppo di lettura di Ernesto Ernst e dei corsi di lingua per i richiedenti asilo, oggetto di una forte polemica

"Up" manifesta contro la censura al centro culturale il Pertini

Domenica 11 novembre, alle ore 16.30, si terrà un presidio popolare davanti al centro culturale il Pertini di Cinisello Balsamo per dire "no alla censura" e in difesa del gruppo di lettura di Enrico Ernst che tanto ha fatto discutere nelle passate settimane, così come dalla parte dei corsi di lingua dedicati ai richiedenti asilo.

A promuoverlo è "Up, Unione Popolare", un nuovo movimento cittadino nato proprio in questi giorni e di cui questa è la prima iniziativa forte in città (qui sotto il volantino diffuso sui social network).

Up-Unione Popolare Cinisello-2

Proprio gli organizzatori spiegano in un comunicato questa scelta: «Ricordate la vicenda del gruppo di lettura? Ricordate che il sindaco aveva loro fissato un appuntamento per il 14 novembre, a distanza di un mese e mezzo dalla sospensione della loro attività al Pertini? Ebbene, noi non ce ne eravamo dimenticati, ma eravamo certi che la vicenda, un poco antipatica e antidemocratica, sarebbe potuta rientrare prima del 14 novembre, prima data utile concessa dal sindaco per ascoltare il coordinatore del gruppo di lettura sospeso per letture definite “elitarie”».

Proseguono gli attivisti di "Up": «Ricordate che alcuni chiedevano sui gruppi di chi fosse il Pertini? Ebbene, noi pensiamo che il Pertini sia dei cittadini di Cinisello Balsamo e di tutte le città limitrofe e che nessuna attività svolta all’interno di esso (leggi anche, oltre alla vicenda del gruppo di lettura, anche lo spostamento dei corsi di lingua per stranieri, ndr), considerando l’importanza che il centro culturale riveste in tutto il Nord Milano, debba andare incontro alle valutazioni personali di un assessore di turno (leggi Daniela Maggi, ndr)».

Da qui il presidio: «Con la manifestazione di domenica 11 novembre vogliamo porre l’attenzione sulla cultura, che deve essere libera da ogni censura. Vogliamo porre l’attenzione su tutti i cittadini, che devono essere liberi di poter scegliere e commentare le letture che desiderano fare, utilizzando gli spazi del Pertini come finora sempre fatto».

La richiesta alla giunta è chiara: «Chiediamo che i lavori di lettura del gruppo in questione possano riprendere liberamente e senza vincoli di sorta. Invitiamo pertanto tutta la cittadinanza a presenziare all’evento. La cultura è e deve essere libera».

Up Unione Popolare cinisello-3

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Prova costume e pancia piatta: l’insormontabile sfida di ogni estate

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Parrucchiere dei vip aggredito e rapinato in Corso Como: polemica per il post sui social, Chef Rubio lo attacca

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Ordina un succo e non lo beve: devasta le auto, si accascia a terra e muore. Giallo a Pregnana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

Torna su
MilanoToday è in caricamento