Cinisello BalsamoToday

"Up-Unione Popolare" scende in piazza contro la censura al centro culturale il Pertini

Il nuovo movimento cittadino indice per domenica 11 novembre una manifestazione davanti alla biblioteca cittadina a difesa del gruppo di lettura di Ernesto Ernst e dei corsi di lingua per i richiedenti asilo, oggetto di una forte polemica

"Up" manifesta contro la censura al centro culturale il Pertini

Domenica 11 novembre, alle ore 16.30, si terrà un presidio popolare davanti al centro culturale il Pertini di Cinisello Balsamo per dire "no alla censura" e in difesa del gruppo di lettura di Enrico Ernst che tanto ha fatto discutere nelle passate settimane, così come dalla parte dei corsi di lingua dedicati ai richiedenti asilo.

A promuoverlo è "Up, Unione Popolare", un nuovo movimento cittadino nato proprio in questi giorni e di cui questa è la prima iniziativa forte in città (qui sotto il volantino diffuso sui social network).

Up-Unione Popolare Cinisello-2

Proprio gli organizzatori spiegano in un comunicato questa scelta: «Ricordate la vicenda del gruppo di lettura? Ricordate che il sindaco aveva loro fissato un appuntamento per il 14 novembre, a distanza di un mese e mezzo dalla sospensione della loro attività al Pertini? Ebbene, noi non ce ne eravamo dimenticati, ma eravamo certi che la vicenda, un poco antipatica e antidemocratica, sarebbe potuta rientrare prima del 14 novembre, prima data utile concessa dal sindaco per ascoltare il coordinatore del gruppo di lettura sospeso per letture definite “elitarie”».

Proseguono gli attivisti di "Up": «Ricordate che alcuni chiedevano sui gruppi di chi fosse il Pertini? Ebbene, noi pensiamo che il Pertini sia dei cittadini di Cinisello Balsamo e di tutte le città limitrofe e che nessuna attività svolta all’interno di esso (leggi anche, oltre alla vicenda del gruppo di lettura, anche lo spostamento dei corsi di lingua per stranieri, ndr), considerando l’importanza che il centro culturale riveste in tutto il Nord Milano, debba andare incontro alle valutazioni personali di un assessore di turno (leggi Daniela Maggi, ndr)».

Da qui il presidio: «Con la manifestazione di domenica 11 novembre vogliamo porre l’attenzione sulla cultura, che deve essere libera da ogni censura. Vogliamo porre l’attenzione su tutti i cittadini, che devono essere liberi di poter scegliere e commentare le letture che desiderano fare, utilizzando gli spazi del Pertini come finora sempre fatto».

La richiesta alla giunta è chiara: «Chiediamo che i lavori di lettura del gruppo in questione possano riprendere liberamente e senza vincoli di sorta. Invitiamo pertanto tutta la cittadinanza a presenziare all’evento. La cultura è e deve essere libera».

Up Unione Popolare cinisello-3

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Rogoredo Corvetto

    Salvini, "il bosco di Rogoredo è una vergogna: uomini e mezzi per risolverla"

  • Rozzano

    Gli si avvicina un cagnolino: litiga con la proprietaria, si azzuffa con un passante e lo accoltella

  • Eventi

    Milano legge Milano: flash mob di lettura pubblica nelle vie e nelle piazze della città

  • Quadrilatero

    Maxi furto da Moorer in via della Spiga: razzìa di abiti per decine di migliaia di euro

I più letti della settimana

  • Ecco l'inverno: con il grande freddo arriva la neve in Lombardia, fiocchi anche a Milano

  • Sciopera Milano Ristorazione e ai bimbi a scuola viene servito questo tramezzino: foto

  • Milano, rapina in farmacia, inseguimento e spari: arrestati una 18enne e un 19enne

  • Travolge e uccide un pedone: figlia della Boccassini indagata per omicidio stradale

  • Omicidio durante lite violenta: gli lancia una bicicletta, morto

  • Metro rossa bloccata tra Qt8 e San Leonardo: brusca frenata, 14 feriti, coinvolti 2 bambini

Torna su
MilanoToday è in caricamento