Cinisello BalsamoToday

Dal 5 al 15 novembre alla biblioteca il Pertini si tiene "Inbook. Mostra di libri in simboli"

“Inbook. Mostra di libri in simboli” è il titolo della mostra in programma presso il centro culturale "Il Pertini" di Cinisello Balsamo. Si tratta di un percorso espositivo pensato per promuovere l’importanza della lettura ad alta voce a partire dall’infanzia

A Cinisello arriva una mostra di libri fatta di simboli

“Inbook. Mostra di libri in simboli” è il titolo della mostra in programma presso il centro culturale "Il Pertini" di Cinisello Balsamo, spazio polifunzionale e sede della biblioteca comunale, dal 5 al 15 novembre.

Si tratta di un percorso espositivo pensato per promuovere l’importanza della lettura ad alta voce a partire dall’infanzia e di una comunicazione accessibile per tutti.

L’ascolto di letture ad alta voce è un’esperienza precoce importante per i bambini, che sostiene lo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo.

I bambini con disabilità, in modo particolare quelli con bisogni comunicativi complessi, possono trarre enorme beneficio da questa esperienza, ma spesso sono proprio quelli a cui si legge meno e più tardi e per i quali si fatica a trovare libri adatti.

Da questo bisogno sono nati dei libri costruiti su misura per i bambini con disabilità, libri che hanno cominciato a circolare spontaneamente e in modo un po’ inaspettato nelle case, nelle scuole dell’infanzia, nelle biblioteche e in molti altri contesti.

Col tempo si sono evoluti in "inbook", libri tradotti in simboli a partire da libri di letteratura per l’infanzia, nati per rendere la lettura più accessibile e supportare la comprensione linguistica nei bambini con disabilità della comunicazione.

Grazie alla collaborazione tra il progetto L-inc e il centro culturale “Il Pertini” è nata l’idea di ospitare un percorso gratuito, composto da 14 pannelli esplicativi e 30 "inbook", per spiegare l’importanza della lettura ad alta voce per tutti i bambini fin dalla più tenera età, la storia degli "inbook" e l’uso della comunicazione aumentativa e alternativa.

La parola chiave rimane sempre inclusione: gli "inbook" sono infatti libri che vanno bene per tutti i bambini perché i simboli aiutano nella comprensione del testo e favoriscono la partecipazione del piccolo lettore.

Sono quindi un importante strumento, non solo per supportare la comprensione linguistica, ma anche di conoscenza e socializzazione.

Diventa quindi importante, per favorire questo processo e diffondere la conoscenza di questa tipologia di libri, il ruolo delle biblioteche e delle scuole.

Da qui la scelta di collocare la mostra all’interno della biblioteca comunale e di proporre alle scuole del territorio alcuni laboratori di lettura ad alta voce per bambini dai 4 agli 8 anni.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Prova costume e pancia piatta: l’insormontabile sfida di ogni estate

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Parrucchiere dei vip aggredito e rapinato in Corso Como: polemica per il post sui social, Chef Rubio lo attacca

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento