Cinisello BalsamoToday

Cantiere in Piazza Gramsci, Ghilardi: «Soldi spesi male», Ruffa: «Sagrato tutto da rifare»

Il consigliere Ghilardi della Lega Nord: «L'intervento tampone sulla piazza è costato tanto e non è servito a niente, è stato un progetto errato». Ruffa: «Questo cantiere non ha ancora terminato i lavori, ma l'anno prossimo con più soldi al via progetto di sistemazione definitivo»

Piazza Gramsci torna al centro delle polemiche

La Lega Nord attacca duramente in consiglio comunale il restyling della Piazza Gramsci a Cinisello Balsamo per bocca del suo consigliere comunale Giacomo Ghilardi e l'assessore ai lavori pubblici Ivano Ruffa risponde.

Così il consigliere del Carroccio: «Ho acceso un faro su quello che è lo stato in cui versa attualmente il centro della nostra città nonostante si siano appena conclusi i lavori di restayling di Piazza Gramsci che prevedevano la sostituzione di 18 lastre di marmo sul sacrato della chiesa di Sant'ambrogio che versavano in pessimo stato, la sostituzione delle canaline per lo scolo dell’acqua e il rattoppo dei buchi nel cemento».

Prosegue Ghilardi: «Il tutto con la previsione di spesa di 150.000 euro a bilancio. In realtà sono state sostituite soltanto 10 lastre e sono rimaste fuori dai lavori due canaline precisamente davanti al Banco di Desio e a fianco della macelleria».

Ancora Ghilardi: «Ho richiesto con che criterio si siano scelte le lastre da sostituire visto che la maggior parte risultavano essere completamente rovinate e il motivo per cui non si è proceduto a una completa sostituzione e manutenzione di tutte le canaline».

L'attacco del leader locale arriva: «I soldi stanziati dalla Giunta Trezzi sono stati certamente insufficienti per provare a resituire ai cittadini una piazza decorosa e vivibile. Ciò che serve è senza dubbio un intervento completo, armonico e di sistemazione di tutta la piazza. Reputo che aver speso tutti questi soldi per un intervento tampone, che ci ha restituito la piazza nella stessa condizione pre-lavori, sia stato inutile e dispendioso per le tasche dei cittadini di Cinisello Balsamo».

Chiude con altre stilettate Ghilardi: «Stiamo parlando di un progetto errato già dal principio, che ha penalizzato il commercio di vicinato, che è costato ai cittadini fior fior di quattrini e che peserà ancora parecchio sul bilancio comunale. Piazza Gramsci è l'immagine perfetta dell'incapacità amministrative gestionale di questa maggioranza e del degrado che regna incontrastato nella nostra città».

L'assessore Ruffa replica sulle pagine de il Giorno: «Alcuni lavori devono ancora essere fatti, soprattutto nell'area del sagrato dove ci sono ancora da effettuare la riparazione di alcune crepe, le operazioni di levigazione e il lavaggio del fondo».

Prosegue l'assessore: «Ciò non toglie che stiamo controllando l'andamento dei cantieri e a fine lavori faremo una verifica conclusiva prima di pagare l'azienda. Avevamo annunciato che questo sarebbe stato un intervento di sistemazione».

Chiude Ruffa: «Stiamo già pensando a un progetto di rifacimento totale del sagrato: l'anno prossimo infatti grazie al Pii Bettola arriveranno oneri per circa un milione già destinati alla piazza. Potremo intervenire in modo deciso, rifacendo il sagrato con un nuovo materiale molto più resistente».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento