Cinisello BalsamoToday

Lega e Ncd: "La replica di Bricchi su Fallaci è minestrone di falsità"

Botta e risposta che non finisce quella tra Lega Nord e NCD nei confronti dell'assessore Villa sul minuto di silenzio in ricordo di Oriana Fallaci. Dopo la replica di Sel arriva la contro-risposta del consigliere Giacomo Ghilardi e del suo collega di Ncd Riccardo Visentin

Continua la polemica su Oriana Fallaci

Botta e risposta che non finisce quella tra Lega Nord e NCD nei confronti dell'assessore Villa sul minuto di silenzio in ricordo di Oriana Fallaci. Dopo la replica di Sel arriva la contro-risposta del consigliere Giacomo Ghilardi e del suo collega di Ncd Riccardo Visentin.

Così i due in un comunicato congiunto: "La replica del coordinatore di SEL, tra l’altro non presente quella sera in aula, assomiglia molto ad un minestrone. Un misto tra fatti distorti e affermazioni non corrispondenti alla verità, che poco servono a fare chiarezza".

Proseguono i due: "Aveva già fatto molto bene, alla fine del minuto di silenzio, il presidente del consiglio comunale, a sottolineare il comportamento dell’assessore, affermando che il rispetto dei morti viene sempre prima, in particolare quando si riveste un ruolo istituzionale".

E ancora: "Il buon senso non ha colore politico e non si confina all’interno di maggioranze di governo. Rimandiamo al mittente, ovvero SEL e i suoi rappresentanti, ogni tentativo di far credere che il ricordo di Oriana Fallaci in aula sia stato fatto per mere speculazioni politiche, accusandoci di 'islamofobia' ".

Poi l'attacco alla sinistra: "La condanna, “senza se e senza ma" di ogni episodio violento, e ancor più di atti di terrorismo, in particolare in ambito religioso, non può essere scambiata o liquidata con l’accusa di razzismo. Il giustizialismo grossolano, tanto caro a una sinistra ormai in totale crisi di identità, che classifica i buoni e i cattivi sulla base di elucubrazioni fantasiose, ha fatto il suo tempo".

La chiusura su Oriana Fallaci: "Ci ha lasciato, grazie ai suoi scritti, una serie infinita di interpretazioni storiche che, alla luce dei continui episodi accaduti anche di recente, non possono che trovare la nostra condivisione. Non riuscire a interpretare se non in modo fazioso e ideologico, quanto sta accadendo, denota una visione, in questo caso sì, poco corrispondente alla realtà, proprio come nella ricostruzione dell’episodio accaduto la scorsa settimana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

Torna su
MilanoToday è in caricamento