Cinisello BalsamoToday

PD e "Cinisello Civica": «Quale futuro per "Insieme per il Sociale"? La giunta non lo dice»

Il centrosinistra: «Perché questo silenzio da parte della giunta Ghilardi? Fa specie sentire alcuni consiglieri di maggioranza parlare di “profitti” su servizi pubblici che dovrebbero avere al centro l’utente piuttosto che il guadagno»

L'ex assessore Gianfranca Duca sta seguendo da vicino la vicenda

«Assenza di confronto e mancanza di idee. È quanto emerge da parte della maggioranza anche su un tema sociale così ’importante per la città come il futuro di IPIS (Insieme per il Sociale), l’azienda pubblica che i Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano e Cusano Milanino hanno costituito per la gestione associata dei servizi alla persona di tipo sociale, assistenziale, educativo, socio-sanitario e sanitario».

E' questo il pensiero di Partito Democratico e "Cinisello Balsamo Civica" in merito all'approvazione del bilancio consuntivo dell'IPIS, avvenuta il 22 novembre in consiglio comunale.

Proseguono le due forze politiche: «IPIS è un esempio di buona gestione del Nord Milano, che alla qualità del servizio unisce una gestione efficiente grazie alla messa in comune di energie e risorse delle quattro amministrazioni. In particolare, l’azienda gestisce per conto dei Comuni anche i CDD (centri diurni per persone con disabilità), un servizio rivolto a persone con disabilità e dal 2017 è in essere una convenzione con il Comune di Sesto San Giovanni per la gestione di un suo CDD frequentato da 48 utenti».

La seduta del consiglio comunale del 22 novembre scorso prevedeva l’approvazione del bilancio consuntivo dell’IPIS.

Il centrosinistra racconta: «Durante la discussione in aula, la maggioranza ha prima censurato una domanda posta dalla consigliera comunale Gianfranca Duca ("Cinisello Balsamo Civica") rispetto alle prospettive della collaborazione in essere con il Comune di Sesto San Giovanni (il contratto di collaborazione scadrà nel marzo 2019), affermando la non pertinenza della stessa poiché il documento in discussione parlava del 2017. La domanda, debitamente riformulata rispetto a un giudizio sulla collaborazione in essere con il Comune di Sesto, veniva di nuovo sostanzialmente elusa dall’assessore Valeria De Cicco».

Da qui l'attacco: «Non è chiaro il perché di un simile silenzio da parte della giunta Ghilardi mentre ha fatto specie sentire alcuni consiglieri di maggioranza parlare di “profitti” nell’affrontare un argomento che riguarda servizi pubblici che dovrebbero avere al centro l’utente piuttosto che il guadagno».

Poi la richiesta: «Chiediamo con forza di sapere quali sviluppi siano previsti per l’azienda e, in particolare, quali strategie la giunta ha in mente rispetto alla collaborazione con Sesto. Il futuro della gestione del cdd sestese è infatti un aspetto rilevante per il futuro dell’azienda, sia in termini di governance (il Comune di Sesto San Giovanni non è oggi socio al pari degli altri Comuni ma ha semplicemente affidato un proprio servizio in via temporanea) che di ampliamento del bacino servito e, di conseguenza, della qualità servizio».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ladri smurano la cassaforte e la calano con abiti e lenzuola: maxi colpo da 250mila euro

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Rombon a Milano, schianto tra un'auto e una moto: gravissimo un uomo

  • Cronaca

    Buste esplosive ai magistrati, tre anarchici arrestati: "Attentato con finalità di terrorismo"

  • Cronaca

    Uccise la compagna fuori dalla discoteca: chiesti 30 anni di carcere

I più letti della settimana

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Incidente in A8, Suv tampona camion e si ribalta: morti due ragazzi, altri due feriti. Foto

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento