Cinisello BalsamoToday

Restyling piazza Gramsci, Berlino: «Fumo negli occhi elettorale per salvarsi la poltrona»

La lista civica "La Tua Città" replica duramente agli annunci fatti dall'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo, relativi al restyling di cinque punti importanti della città, tra cui la centralissima e discussa piazza Gramsci

Piazza Gramsci è oggetto di una polemica divenuta subito elettorale

La lista civica "La Tua Città" replica duramente agli annunci fatti dall'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo, relativi al restyling di cinque punti importanti della città, tra cui la centralissima e discussa piazza Gramsci e il centro strategico di Balsamo piazza Italia.

Così il consigliere comunale Giuseppe Berlino: «Arrivano le elezioni e qualcuno si sveglia, troppo tardi però. Già perchè dopo quattro anni di inconcludente e ordinaria mala gestione di quanto ereditato dalle precedenti e discutibili amministrazioni, peraltro sempre dello stesso colore politico, queste mosse a pochi mesi dalle prossime elezioni amministrative comunali non ci colgono certo di sorpresa».

Prosegue Berlino: «Questi mesi saranno dedicati alle promesse iperboliche, ai tagli di nastro, alla disponibilità verso tutti, agli incontri con i cittadini, con i commercianti, alle regalie attraverso contributi ad associazioni varie, amiche degli amici, insomma siamo entrati già in pieno clima da campagna elettorale».

Il paragone con Sesto San Giovanni di questi tempi è "di moda" per l'opposizione: «La batosta di Sesto brucia troppo per rischiare di perdere anche Cinisello, e allora bisogna correre ai ripari, e quale miglior modo se non cominciare ad affrontare problemi che i cinisellesi lamentano da anni».

Poi l'affondo verso Trezzi: «Peccato però che la nostra sindaca faceva già parte della giunta Gasparini che ebbe la bella idea di rifarla quella piazza in quel modo orrendo, nonostante la contrarietà di oltre 6.000 cittadini e associazioni varie, con tanto di petizione. Ma oggi per miracolo si riscopre la volontà di coinvolgere i cittadini, e cosa importa se saranno spesi altri milioni di euro, il danno è stato fatto».

Continua il consigliere comunale: «Certo si dirà, "ma queste piazze vanno sistemate", e tutto il resto della città, lasciata all'abbandono e al degrado da tempo? Quei soldi a esempio avremmo potuto investirli per ben altri problemi per interventi necessari alla città».

Qualche proposta: «Ad esempio avremmo potuto reinserire le circolari interne destra e sinistra (ci costavano solo 100.000 euro annui e abbiamo speso circa 150.000 euro annui per manutenzione ordinaria della piazza), per permettere ai cittadini, persone anziane soprattutto, di raggiungere i vari luoghi della città di interesse pubblico quali cimiteri, ospedali, uffici pubblici, centri commerciali, etc…».

Oppure: «Investire altre somme per sistemare i nostri cimiteri che versano in stato pietoso, o i tanti marciapiedi dei quartieri periferici. E che dire del verde pubblico lasciato orami senza più cura e manutenzione, sono stati abbattuti decine e decine di alberi (poiché malati), che non vengono sostituiti per mancanza di fondi».

Chiude Berlino: «E invece dobbiamo rincorrere agli errori del passato. Ma stavolta caro sindaco il giocattolo si è rotto, i cittadini hanno preso atto delle vostre incapacità e negligenze, e non sarà un po' di fumo negli occhi negli ultimi mesi che salverà le vostre poltrone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento