Cinisello BalsamoToday

Stupro di una 81enne, Ruffa nella bufera per dei post su Fb, le opposizioni: "Dimettiti"

La violenza sessuale su una donna di 81 anni, avvenuta mercoledì 30 agosto, ha avuto degli strascichi sui social network e, dopo i commenti dell'assessore Ivano Ruffa, si è scatenata una forte polemica, diventata poi rapidamente politica: "Ruffa indegno, dimissioni immediate"

La polemica andata in scena su Facebook coi post pubblicati da Ruffa

La violenza sessuale su una donna di 81 anni, avvenuta nella mattinata di mercoledì 30 agosto, ha avuto degli strascichi sui social network e, dopo i commenti dell'assessore cinisellese Ivano Ruffa (da sempre molto attivo su Facebook), si è scatenata una forte polemica, diventata poi rapidamente politica.

Ricapitolando quanto avvenuto, l'assessore Ruffa, dopo il lancio del fatto su tutti i giornali italiani, ha commentato così su Facebook: "Verificate bene le notizie prima di pubblicarle. Il parco Nord è una delle straordinarie bellezze del nostro Comune. È un luogo incantevole, bellissimo e straordinario. Qualsiasi fatto possa accadere non può comunque sminuire la bellezza e le qualità derivanti dall'avere un parco cosi bello di cui bisogna solo andare orgogliosi. Provate ad andarci e a frequentarlo, perché forse non lo avete mai vissuto abbastanza. Andateci a correre, a passeggiare, in bici, anche solo ad ammirare i laghetti o gli animali. È incantevole. Chi lo critica non sa neanche di cosa sta parlando!".

E poi rincara la dose insinuando che la notizia fosse falsa: "Ma per favore, ma vi rendete conto, ma l'avete letta la notizia? Violentare una 81enne? Ma per favore. Io ci vado sempre. Con mia figlia di 3 anni. Anche all'area giochi. Nessun pericolo. Nessuna cattiva frequentazione. Ci sono i carabinieri a cavallo, spesso passa la polizia e ci sono piu di 300 guardie ecologiche".

Da qui in poi scoppia il putiferio sui social e arriva la reazione stizzita delle opposizioni cinisellesi: "La violenza sessuale avvenuta mercoledi mattina ai danni di una malcapitata donna di 81 anni ha lasciato in tutti un velo di paura e di rabbia. Tutti tranne uno. L’assessore del Comune di Cinisello Balsamo Ivano Ruffa ha pesantamente criticato sui social network i cittadini che, a seguito dell’avvenimento, hanno espresso solidarietà alla donna e hanno invocato maggiori attenzioni da parte delle Istituzioni".

Nel merito sono intervenuti gli esponenti di Lega, Forza Italia e La Tua Città (Ghilardi, Di Lauro e Berlino): "L’assessore Ruffa inoltre in modo patetico e vergognoso ha cercato di minimizzare la questione parlando della bellezza del parco Nord arrivando a mettere in discussione la notizia divulgata anche da giornali e testate nazionali facendo trapelare dalle sue parole becera ironia ai danni della povera donna che attualmente è stata presa in cura prima dalla clinica Mangiagalli e successivamente trasportata all’ospedale di Niguarda".

Proseguono gli esponenti del centrodestra cinisellese: "Ci chiediamo con quale sarcasmo e faccia tosta ritiene che sia assurdo pensare che un 80enne possa aver subito violenza? Il bieco buonismo e lassismo sinistroide che lo contraddistingue lo ha reso cieco e sordo a ogni notizia che possa, anche solo minimamente, mettere in cattiva luce il suo Pd e l'amministrazione che rappresenta".

Da qui poi la richiesta di dimissioni: "É un indegno modo di rappresentare le istituzioni da parte di chi, dopo aver dato prova in questi anni di evidente incapacità amministrativa, continua da tempo a bighellonare sui social cercando di difendere l'indifendibile con affermazioni assurde e censurabili. Ci aspettiamo una dura presa di posizione nei suoi confronti da parte del sindaco Trezzi anche se dubitiamo che ciò avvenga, così come difficile che il nostro caro assessore, in un impeto di amor proprio, rifletta e si dimetta come sia giusto fare. Dovrebbe, il sindaco, revocargli la delega, soprattutto perché deride oltre al fatto accaduto e raccapricciante, ma offende le donne".

Ruffa spiega poi meglio il senso delle sue affermazioni che secondo lui sono state travisate: "Il post non criticava il gesto ignobile sulla signora che è ovviamente condannabile. Ma dichiarava il parco Nord come luogo insicuro e degradato, cosa che non è assolutamente vera. Bisogna fare attenzione nel dare informazioni e notizie perché si descrivono realtà che non esistono. Il parco Nord è bello e sfido chiunque a negarlo. Questo è il senso. Nulla rispetto al fatto ignobile che risulta di una brutalità vergognosa e spaventosa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

Torna su
MilanoToday è in caricamento