Cinisello BalsamoToday

Berlino: «Trezzi, una bella "sòla" insieme", ecco come votano i disabili alla Garibaldi»

La denuncia della lista civica "La Tua Città": «Mentre in città qualcuno ancora si vantava per aver speso 20.000 euro per qualche ombrellino viola, la scorsa domenica alcuni elettori cinisellesi, costretti sulla carrozzina, hanno avuto difficoltà a votare alla scuola Garibaldi»

L'ingresso della scuola Garibaldi a Cinisello Balsamo

La lista civica "La Tua Città", che è uscita tra i vincitori nel primo turno delle elezioni amministrative di Cinisello Balsamo, issando peraltro il candidato consigliere comunale Giuseppe Berlino sul gradino più alto del podio dei più votati in città, attacca il sindaco Siria Trezzi su voto e disabili.

Così Berlino: «Siria, una bella "sòla" insieme, che speriamo finisca il 24 giugno. Già perchè, mentre in città qualcuno ancora si vantava per aver speso 20.000 euro per qualche ombrellino viola appeso in strada, la scorsa domenica, alcuni elettori cinisellesi, costretti sulla carrozzina, si sono recati ai seggi della scuola Garibaldi, per esercitare il loro sacrosanto diritto al voto».

Prosegue il consigliere comunale uscente: «Ma una volta arrivati lì, sono stati costretti a tornare a casa senza votare, poiché la rampa di scale di accesso alla scuola, è priva di un idoneo montascala per carrozzine per disabili. Solo dopo qualche ora, davanti all'evidente e vergognosa situazione, qualcuno ha pensato bene di dare alle persone nelle stesse condizioni, arrivate successivamente, la possibilità di votare, facendoli scendere dall'esterno nei sottoscala dell'edificio alla presenza dei rispettivi presidenti di seggio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiude Berlino, che ora punta al ballottaggio a sostegno di Giacomo Ghilardi: «È l'ennesima situazione incresciosa che, dopo gli ascensori non funzionanti durante le precedenti elezioni di marzo, dimostra che l'attenzione di qualcuno è portata più all'apparenza, magari offrendo in piazza un piatto di pasta e un bicchiere di birra in cambio di qualche voto, piuttosto che a risolvere i problemi reali della città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento