Cinisello BalsamoToday

Spiga d'oro 2014 a Cooperativa Agricola, Cinis Aeli e Mazzarello

La cerimonia di assegnazione delle onorificenze, aperta a tutta la cittadinanza, si svolgerà in villa Ghirlanda domenica 12 ottobre, a partire dalle ore 16:30, con l'intervento del sindaco Siria Trezzi

Il volantino che presenta la Spiga d'Oro 2014 (clicca per ingrandire)

Si festeggerà domenica 12 ottobre 2014, con la consegna delle prestigiose onorificenze cittadine, la tradizionale manifestazione “Spiga d’Oro” che celebra il titolo di “Città” assegnato a Cinisello Balsamo nel 1972. 

La Spiga di grano dorata, opera dell’artista locale Silvano Vismara, viene assegnata ogni anno a persone o enti che si sono distinti in diversi ambiti, contribuendo allo sviluppo della nostra comunità.

Tre le spighe assegnate dalla commissione composta da Paolo Bonalumi, Maria Gabriella Fumagalli, Roberto Negri e Claudio Poletti.

La cerimonia di assegnazione delle onorificenze, aperta a tutta la cittadinanza, si svolgerà in villa Ghirlanda a partire dalle ore 16:30 con l’intervento del sindaco Siria Trezzi.

Al termine della cerimonia verrà offerto un rinfresco, curato dagli allievi del Centro di Formazione Professionale CIOFS-FP di Cinisello Balsamo, che da oltre trent’anni forma panificatori e pasticceri e che, dall’anno scorso ha completato il settore della ristorazione con il corso di cuochi e di operatori per servizi di sala e bar.

Una Spiga va alla Cooperativa Agricola di Balsamo che, nata nel 1914 grazie allo spirito mutualistico e intraprendente di un gruppo di contadini, quest’anno festeggia  il centenario.

L’Agricola, unica cooperativa cittadina in ambito rurale, negli anni ha modificato la propria fisionomia e offerta: dall’assegnazione di terreno preso in affitto per i propri soci, a punto vendita di prodotti per la semina, è diventata infine centro di promozione sociale e culturale.

L’Agricola oggi ospita l’Osteria Barbagianni, insieme a Slow Food Nord Milano, Emergency e altre associazioni e continua la sua missione con rinnovato spirito ma sempre fedele alle proprie origini e all’impegno di “seminare partecipazione”.

Tra i premiati con la Spiga d’oro c’è il Circolo Cinis Aeli. Nato nel 1964 dall’iniziativa di un gruppo di studenti, si proponeva di formare una nuova identità della città per superare l’immagine di periferia alle porte della grande metropoli.

La stessa scelta del nome è significativa: viene recuperata l’etimologia di Cinisello (Cinis Aelii, mausoleo degli Elii, famiglia di origine romana) per sottolineare una dignità che viene da lontano, con l’intento di coniugare l’antico con il nuovo.

In 50 anni di attività, attraverso dibattiti, sport, musica, cinema e arte, il Circolo ha ricercato il coinvolgimento e la collaborazione tra differenti realtà socio-culturali, promuovendo il confronto e contribuendo al riscatto culturale di Cinisello Balsamo.

L’onorificenza viene attribuita anche all’Istituto salesiano “Maria Mazzarello”, che opera nel territorio cittadino fin dal 1963, svolgendo un importante ruolo educativo e formativo sia nell’ambito della attività scolastica che in quello della formazione professionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo l’avvio delle scuole materna, elementare, media, dei corsi professionali femminili e la nomina di Scuola Europea avvenuta nel 1966, si aggiungono all’offerta formativa la Scuola d’Arte Grafica, l’Istituto Tecnico Commerciale e il liceo scientifico. In oltre 50 anni di attività ha rappresentato un riferimento per le giovani generazioni, accompagnandole in una crescita responsabile e guidandole verso il mondo delle professioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

Torna su
MilanoToday è in caricamento