Cinisello BalsamoToday

"Distretto Digitale" fa proseliti nei Comuni e alla Camera dei Deputati

Si allarga a 4 Comuni (Carugate, Pero e Rho), con Cinisello Balsamo Comune capofila, la sperimentazione di un percorso di promozione di nuove forme di apprendimento, di studio e di partecipazione, attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie

Il progetto "Cinisello Balsamo Distretto Digitale", avviato nel 2013 grazie a un investimento dell’amministrazione comunale e curato nella direzione scientifica dall'università degli Studi di Milano Bicocca, ha aperto la strada a nuove sperimentazioni didattiche digitali.

Dopo il coinvolgimento di 4.600 studenti e 218 classi cinisellesi che sono state dotate di LIM o videoproiettori, tablet e wifi, e di oltre 500 docenti impegnati nella formazione, il modello si è esteso su scala metropolitana, incontrando l’interesse di altre amministrazioni e attualmente è in adozione anche presso i Comuni di Carugate, Pero e Rho.

Si allarga, dunque, a 4 Comuni, con Cinisello Balsamo Comune capofila, la sperimentazione di un percorso di promozione di nuove forme di apprendimento, di studio e di partecipazione, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.

E’ di questi giorni la sigla di un protocollo d’intesa tra le amministrazioni coinvolte per la costituzione della rete che permetterà di sviluppare importanti sinergie.

A ciò si aggiunge una nuova sperimentazione, curata sempre dall’università Bicocca, che è stata avviata a partire da questo anno scolastico in due classi prime della scuola secondaria di primo grado Garcia Villas: l’adozione del libro digitale, che consentirà agli studenti di sfruttare le potenzialità del tablet, attraverso percorsi interattivi e contenuti elaborati dai professori, per una didattica rinnovata e uno studio attivo.

Il progetto, che l’istituto scolastico ha denominato “Surf a scuola - la tavoletta nello zaino”, consentirà di personalizzare l’istruzione, adattandola a diversi stili di apprendimento, sostenendo i ragazzi in difficoltà e creando classi altamente interattive.

L’intero progetto "Distretto Digitale" sarà presentato dalla deputata Daniela Gasparini, e dall’onorevole Simona Malpezzi, parlamentari dell’area metropolitana, come modello di intervento per la scuola italiana presso la Camera dei Deputati il prossimo 29 settembre 2015, anche per sostenere la richiesta di finanziamenti, utili per la diffusione di questa buona pratica sull’intera area metropolitana milanese.

“E’ stata una sfida importante per gli Istituti scolastici cittadini e per l’intera città - dichiara il sindaco Siria Trezzi - che ci ha permesso di fare da apripista nella sperimentazione di una didattica innovativa che ora, attraverso la rete, può trovare ulteriore sviluppo in ambito metropolitano e può candidarsi a modello di “buona scuola” nel panorama nazionale”.

Aggiunge il professore dell’Università Milano-Bicocca Davide Diamantini, coordinatore scientifico del progetto:“L’università è orgogliosa di partecipare a questa rete territoriale che ha creato le condizioni per un progetto estremamente avanzato, che si configura come una piattaforma di assoluta innovazione e intende proseguire con ulteriori iniziative il suo ruolo di direzione scientifica e promozione dell’attività di sperimentazione didattica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento