Cinisello BalsamoToday

Cinisello celebra la "Giornata della Memoria" con un calendario ricco di rassegne ed eventi

Le iniziative partiranno da mercoledì 23 gennaio: si va da concerti a mostre, da seminari a proiezioni di film e documentari, da spettacoli teatrali a viaggi della memoria. Ghilardi: «Per non dimenticare e per collaborare alla costruzione del bene»

Ricca rassegna di eventi in città per la Giornata della Memoria

L'amministrazione comunale si appresta a celebrare il "Giorno della Memoria" con una serie di iniziative ed eventi che partiranno mercoledì 23 gennaio: si va da concerti a mostre, da seminari a proiezioni di film e documentari, da spettacoli teatrali a viaggi della memoria.

L'invito alla cittadinanza è a partecipare «non solo per non dimenticare, ma per collaborare insieme alla costruzione del bene» ha precisato il sindaco Giacomo Ghilardi.

Prosegue il primo cittadino: «Ancora oggi i racconti dei pochi sopravvissuti e le immagini dei luoghi dello sterminio ci sgomentano e nello stesso tempo ci interrogano su come sia stato possibile commettere tali atrocità. Sono domande a cui non è possibile dare risposta esaustiva. Dobbiamo allora domandarci quale contributo oggi possiamo dare perché nei nostri pensieri e nel nostro agire non prevalgano l'odio e l'indifferenza».

Conclude Ghilardi: «Il passato non è mai soltanto passato. Esso ci riguarda e ci indica le vie da non prendere e quelle da prendere. I ricordi vogliono portarci a riconoscere ciò che è male e a rifiutarlo e a suscitare in noi il coraggio del bene».

Si comincia quindi mercoledì 23 gennaio con lo spettacolo musical teatrale "Una speranza che non muore" a cura della Filorchestra Paganelli nella chiesa di Pio X.

Nel primo pomeriggio di sabato 26 gennaio, alle ore 14.15, l’amministrazione comunale renderà omaggio al monumento alla deportazione del Parco Nord.

Presso ll Pertini sarà allestita un’esposizione di libri sulla Shoah, che resterà aperta fino a venerdì 1 febbraio e una mostra sul programma nazista di eutanasia "Aktion T4" per la soppressione sistematica delle persone con disabilità o affette da malattie mentali o genetiche, in collaborazione con Anffas NordMilano, Anffas Brescia e Progetto L-inc.

Domenica 27 gennaio sarà la volta dello spettacolo al Pertini “Dal campo di calcio ad Auschwitz”, la storia di Arpad Weisz, giocatore di calcio e allenatore ebreo, e della sua famiglia.

Mercoledì 30 gennaio, sempre al Pertini, alle ore 9.30 “Non basta il ricordo”, seminario formativo e alle ore 21 “Dalla negazione all'affermazione dei Diritti umani” proiezione del documentario 1938 Diversi, interverrà Carlo Smuraglia, presidente emerito Anpi nazionale.

A queste iniziative, aperte a tutta la cittadinanza, si aggiungono gli appuntamenti organizzati per gli studenti e il pellegrinaggio nei luoghi della memoria: Gusen, Mauthausen e Castello di Hartheim, che si svolgerà nel mese di maggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

Torna su
MilanoToday è in caricamento