Cinisello BalsamoToday

Centenario Grande Guerra, dal 18 ottobre una mostra su tre sezioni

La mostra, aperta dal 18/10 al 22/11, si articolerà in tre sezioni a Villa Ghirlanda, presso il Pertini e in Villa Forno. L'assessore Catania: «La mostra segna il momento più significativo delle celebrazioni»

Proseguono le iniziative a Cinisello Balsamo per il centenario della ‪Grande Guerra‬.

Due sabati fa si è tenuto infatti un convegno, occasione di riflessione su diversi temi inerenti il primo conflitto mondale, per inaugurare una grande mostra, frutto anche del materiale raccolto tramite il "Collection Day" di gennaio a cui cui hanno partecipato numerosi cittadini.

La mostra, che resterà aperta dal 18 ottobre al 22 novembre, si articolerà in tre sezioni: "La Grande Guerra tra storia locale e contesto nazionale" presso Villa Ghirlanda e il Pertini; "Le donne nella Grande Guerra" a cura del Settore Pari Opportunità e Croce Rossa Italiana di ‪#‎Cinisello‬ Balsamo presso Villa Ghirlanda; "Vittime di guerra: caduti, feriti e…nemici nel primo conflitto mondiale" a cura di Università degli Studi di Milano Bicocca a ‪#‎VillaForno‬.

PROGRAMMA COMPLETO DELLA MOSTRA

A quasi un anno dal primo appuntamento dedicato al centenario della prima guerra mondiale, si rinnovano le manifestazioni con un nuovo ciclo di eventi. Durante questi mesi, numerose iniziative hanno raccontato il conflitto che ha segnato la nostra storia, per non dimenticare gli insegnamenti che quei tragici fatti ci hanno lasciato.

Ventisei eventi, frutto della sinergia tra l’amministrazione e le associazioni del territorio, hanno coinvolto oltre duemila persone. Un esempio della partecipazione dei cittadini è il "Collection Day", che nel gennaio di quest'anno ha raccolto lettere, diari, fotografie, documenti e oggetti di nonni, zii, genitori che hanno vissuto il dramma della guerra.

Questi stessi oggetti, rivivranno nella mostra “La Grande Guerra tra storia locale e contesto nazionale” che sarà inaugurata il 17 ottobre e resterà in esposizione fino al 22 novembre negli spazi del Pertini e di Villa Ghirlanda.

Così l'assessore alla cultura di Cinisello Andrea Catania: «Il convegno e la mostra segnano il momento più significativo delle celebrazioni. In linea con gli obiettivi del bando regionale, per il quale a gennaio ci sono stati assegnati i fondi per finanziare parte delle iniziative, continuiamo in questo doveroso impegno storico-culturale di ricordo».

Il momento di commemorazione si articola in altre due esposizioni: “Le donne nella Grande Guerra” a cura del Settore Pari Opportunità del Comune e Croce Rossa Italiana, nelle sale di Villa Ghirlanda Silva e “Vittime di guerra: caduti, feriti e...nemici nel primo conflitto mondiale” una mostra digitale curata da Università degli Studi di Milano – Bicocca a Villa di Breme Forno.

Sabato 17 ottobre, accanto alla presentazione della mostra, a Villa Ghirlanda avrà luogo un convegno a ingresso libero in cui, dalle 10.30, insieme a docenti universitari di storia contemporanea verranno affrontate diverse tematiche relative alla Grande Guerra, quali la sanità al fronte e la Croce Rossa, la storia locale, i diari e le lettere, l’alimentazione al fronte e nelle case.

A questo proposito, alle 13, è previsto un buffet a cura di "Slow Food Nord Milano" e "Il Filo di Aurora" che presenteranno piatti consumati durante il conflitto (prenotazione obbligatoria: grandeguerra@comune.cinisello-balsamo.mi.it).

Seguirà un intermezzo musicale del gruppo “Coro Ingrato” (dal titolo “Maledetta sia sempre la guerra. I canti di quelli che la guerra non la volevano”) e la proiezione di un estratto del film “Scemi di guerra. La follia nelle trincee” di Enrico Verra.

Il prossimo evento è fissato per sabato 31 ottobre con l’inaugurazione al Pertini della mostra “La Grande Guerra del Corriere dei Piccoli 1914-1915” e la presentazione del libro “L’infanzia negata. I bambini e le famiglie di Balsamo e di Cinisello nella Grande Guerra” di Gabriella Milanese.

Infine, seguiranno fino a dicembre nuovi appuntamenti aperti alla cittadinanza e agli studenti, tra cui rappresentazioni teatrali, dibattiti e seminari scolastici.

Chiude il sindaco Siria Trezzi: «Questi appuntamenti sono funzionali per portare a termine un lavoro iniziato lo scorso anno dal nostro Centro di Documentazione Storica, dallo staff del sindaco e della giunta, e portato avanti grazie al contributo delle associazioni locali, di Unimib e della Croce Rossa Italiana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

Torna su
MilanoToday è in caricamento