Cinisello BalsamoToday

Bricchi, Sel: "Su Fallaci polemica islamofoba di Lega Nord e NCD"

Dopo la polemica sollevata dai consiglieri comunali di Lega Nord e di Ncd, che ha coinvolto l'assessore Letizia Villa, interviene Massimo Bricchi, coordinatore di Sel di Cinisello Balsamo

Dopo la polemica sollevata dai consiglieri comunali di Lega Nord e di Ncd, che ha coinvolto l'assessore Letizia Villa, interviene Massimo Bricchi, coordinatore di Sel di Cinisello Balsamo.

Bricchi racconta l'episodio che ha scatenato le polemiche: "Su quanto accaduto in aula consiliare a Cinisello Balsamo durante il minuto di silenzio chiesto da due consiglieri di minoranza per ricordare l'anniversario di nascita di Oriana Fallaci, mi permetto di completare il quadro descritto: l'assessore Letizia Villa non è affatto "fuggita dall'aula", si è allontanata perché in disaccordo con la richiesta dei consiglieri Ghilardi (Lega Nord) e Visentin (Ncd)".

Prosegue Bricchi: "Così come il capogruppo di Sel in consiglio. L'atto che i due improvvidamente definiscono"fuori luogo, irrispettoso e offensivo" è una libera e legittima manifestazione di dissenso a fronte della commemorazione di un personaggio sì pubblico, ma non figura istituzionale".

Incalza Bricchi: "Nessun dovere di rappresentanza viene dunque all'assessore Villa, che non fa "uso personalistico e irrispettoso delle istituzioni", ma esercita un suo diritto personale di opinione. La commemorazione chiesta è stata un uso strumentale e squallido della memoria di Oriana Fallaci - persona complessa e controversa, specie negli ultimi anni della sua vita - per ribadire quelle polemiche islamofobe e tendenti all'odio di razza che caratterizzano l'attività dei partiti del due consiglieri".

Bricchi non le manda a dire: "Irrispettosi, fuori luogo e offensivi sono invece stati i toni usati dai consiglieri di minoranza per attaccare l'assessore Villa al suo rientro in aula. Questi sì indegni dell'aula consiliare, motivo di allontanamento dei giovani dalla politica e indice di una visione della stessa che si limita alla polemica strumentale e miope in funzione di critica artata alla maggioranza di sinistra che governa la città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiude il coordinatore cittadino: "Non c'è nulla di civico né di pacifico nella richiesta dei consiglieri Visentin e Galardi, che una volta di più danno cattivo esempio del basso livello "politico" delle argomentazioni e delle azioni di molta della minoranza, capace solo di polemica sterile e senza rispetto, questa sì, dei ruoli istituzionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Dramma allo studentato del Politecnico di Milano: morta Federica, ricercatrice 27enne

  • Milano, ragazza di 27 anni trovata morta in una residenza universitaria del Politecnico

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

Torna su
MilanoToday è in caricamento