Cinisello BalsamoToday

Catania: «Sulla M5 Zonca fa illazioni e spara accuse a caso, si assuma responsabilità»

Dopo le parole dell'assessore all'urbanistica Enrico Zonca relative alla modifica del progetto delle fermate della metropolitana M5 a Cinisello Balsamo arriva la dura reazione da parte del capogruppo del Partito Democratico Andrea Catania

Andrea Catania (capogruppo PD)

Dopo le parole dell'assessore all'urbanistica Enrico Zonca relative alla modifica del progetto delle fermate della metropolitana M5 a Cinisello Balsamo arrivano le dure reazioni da parte degli esponenti dell'opposizione targata PD.

Da una parte ha risposto alle accuse l'ex assessore Ivano Ruffa, dall'altra è arrivata la replica del capogruppo PD Andrea Catania: «Capisco la necessità di avere un po' di visibilità, ma qui si sta sollevando un polverone sul nulla».

Si rivolge direttamente a Zonca: «Ti hanno convocato a una riunione e ti hanno sottoposto una proposta di modifica del percorso, che probabilmente è stata oggetto di un confronto tecnico con gli uffici comunali, ma che non ha avuto alcun passaggio in giunta. Ora è il tuo compito valutarla politicamente, assumiti le tue responsabilità».

Catania è indispettito dalle parole di Zonca: «Poi questo continuo modo di fare illazioni, dire e non dire: giudicavo disdicevole questo modo di comportarsi quando eri minoranza, figurati ora che sei assessore. Pensi che qualcuno abbia spostato la fermata per fare favori? Hai degli elementi? Sii più chiaro per favore. Non lanciare il sasso per poi ritrarre la mano. Non siamo all'asilo».

Poi rincara la dose: «Piuttosto, visto che la proposta è tecnica, sarebbe interessante capire le motivazioni per cui gli uffici l'hanno fatta. Riduce i costi? Serve un bacino maggiore di utenza? Io queste informazioni non le ho, ma tu sì e se sei assessore hai la responsabilità di non lanciare un dibattito di questo tipo sui social, vago e accusatorio».

Infine chiude: «Leggo poi che vuoi fare un'assemblea pubblica. Ben vengano tutti i momenti di condivisione, ma un tema del genere ha numerose variabili tecniche, anche complesse. La decisione finale è della giunta: assumiti le responsabilità del tuo ruolo, te lo hanno dato per miracolo, ora basta sparare accuse a caso. So che è difficile, ma puoi farcela».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento