Cinisello BalsamoToday

Sequestrata un'area di stoccaggio rifiuti non autorizzata in via per Bresso

Nella giornata di mercoledì 20 novembre è stata sequestrata a Cinisello Balsamo un'area adibita al carico e scarico dei rifiuti in via per Bresso. L'operazione è culminata con una denuncia per reati ambientali

L'area è stata messa sotto sequestro dalla polizia locale

Nella giornata di mercoledì 20 novembre è stata sequestrata a Cinisello Balsamo un'area adibita al carico e scarico dei rifiuti in via per Bresso.

L'operazione, con conseguente denuncia per reati ambientali, è stata effettuata dal nucleo di polizia ambientale e polizia giudiziaria del comando di polizia Locale di Cinisello Balsamo a seguito di un controllo.

Gli uomini della polizia locale hanno accertato un deposito incontrollato e non autorizzato.

I rifiuti presenti, pericolosi e non, destinati al trasporto nell'ambito della filiera della gestione dei rifiuti, erano stoccati in modo non conforme alle normative.

I titolari dell'attività sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria.

Il sindaco Giacomo Ghilardi commenta: «Il lavoro del nucleo ambientale e giudiziario della polizia locale sta portando risultati importanti».

E aggiunge: «E' la terza area di stoccaggio rifiuti non autorizzata sul territorio cittadino che la polizia locale sequestra dall'inizio dell'anno».

Infine termina: «Un impegno serio e costante a garanzia dell'ambiente e soprattutto della salute delle persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento