Cinisello BalsamoToday

M5, Ghilardi: «Finalmente Cinisello Balsamo avrà una fermata nel cuore della città»

Parere favorevole dato all'unanimità dai consiglieri comunali, nella seduta di giovedì 6 giugno, al progetto che stabilisce in via definitiva tracciato e fermate: in tutto 11, di cui 4 sul territorio cinisellese: Testi-Gorky; Rondinella-Crocetta; Lincoln e Bettola

Giacomo Ghilardi ed Enrico Zonca durante una visita al cantiere della metro

«Finalmente Cinisello Balsamo nei prossimi anni sarà interessata da fermate della metropolitana in punti strategici che potranno offrire un reale servizio a studenti, lavoratori e permettere il rilancio del nostro territorio», così il sindaco Giacomo Ghilardi ha commentato la presa d'atto in consiglio comunale del progetto di fattibilità tecnico-economica del prolungamento della linea Lilla che da Bignami arriverà a Monza passando per Cinisello Balsamo.

Un parere favorevole dato all'unanimità dai consiglieri comunali, nella seduta di giovedì 6 giugno, al progetto che stabilisce in via definitiva tracciato e fermate: in tutto 11, di cui 4 sul territorio cinisellese: Testi-Gorky; Rondinella-Crocetta; Lincoln e Bettola.

Tre le novità di assoluto rilievo. In primis viene definitivamente stabilita la collocazione della fermata lungo l’asse di via Lincoln, nel quartiere di Balsamo. La fermata sarà collocata all'altezza dell’ex istituto scolastico Peano.

Inoltre, è stata inserita una clausola che prevede lo studio di un progetto per la desemaforizzazione dell’incrocio tra via Ferri e viale Fulvio Testi, che determina enormi problemi di traffico e inquinamento, soprattutto per i residenti del quartiere Crocetta che si affacciano sul viale.

Infine il progetto esecutivo del prolungamento della M5 dovrà essere compatibile con i futuri scenari di sbinamento della linea in direzione Bresso-Cusano Milanino.

Il sindaco precisa: «Le migliorie introdotte sono per noi elementi indispensabili all’interno del tracciato che permettono a Cinisello Balsamo di non essere più solo il Comune di attraversamento e collegamento, ma un vero e proprio punto strategico, una tappa fondamentale del percorso, consentendo di avvicinarci molto di più al cuore della nostra città».

Lo stesso Ghilardi, assieme al vice sindaco e assessore alla mobilità Giuseppe Berlino e all'assessore all'urbanistica Enrico Zonca spiegano: «Con questo atto viene definitamente recepita la richiesta di modifica al tracciato che era stata pretesa e da noi presentata subito dopo il nostro insediamento, in sostituzione della fermata Matteotti, considerata inutile».

I tre continuano con una sola voce: «Dunque, dinanzi alla richiesta dei progettisti di eliminare la fermata all’ospedale Bassini, per motivi tecnici ed economici, abbiamo chiesto e preteso che il progetto prevedesse un reale ingresso della metropolitana in città. Con la fermata di via Lincoln abbiamo ottenuto un ottimo risultato».

Infine terminano: «E tutto questo grazie a una proficua collaborazione con tutti gli enti coinvolti, che hanno compreso fin da subito le esigenze del nostro Comune e soprattutto dei nostri cittadini».

L'iter proseguirà con l'invio del progetto di fattibilità al Ministero per poi dare seguito alla fase esecutiva.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Incidente sull'A4, camion ribaltato in mezzo alla carreggiata: sei chilometri di coda

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento