Cinisello BalsamoToday

Ghilardi a Verona, Ruffa: «Sindaco si nasconde dietro una querela, UP: «Famiglia è amore»

Alla fine il sindaco Ghilardi a Verona c'è andato. Domenica ha partecipato, in rappresentanza del Comune di Cinisello Balsamo, al "Congresso Mondiale delle Famiglie" che si è tenuto a Verona nello scorso weekend. E non si spengono le polemiche infuocate dei giorni scorsi

Giacomo Ghilardi e Claudio D'Amico in una foto scattata a Verona

Alla fine il sindaco Giacomo Ghilardi a Verona c'è andato. Domenica ha partecipato, in rappresentanza del Comune di Cinisello Balsamo, al "Congresso Mondiale delle Famiglie" che si è tenuto a Verona nello scorso weekend.

Per il sindaco Giacomo Ghilardi è stata la prima volta che ha partecipato in veste di sindaco a tale convegno e ne è uscito soddisfatto. Poche parole per esprimere la felicità per esserci: «Senza dubbio, buona la prima». Con lui era presente anche l'assessore della vicina Sesto San Giovanni Claudio D'Amico che ha aggiunto: «Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo, insieme per il sostegno alla famiglia, sindaco Giacomo Ghilardi grazie per essere qui con noi oggi (domenica 31 marzo ndr)».

Dalle opposizioni non si spengono invece le polemiche. Da una parte il segretario del PD locale Ivano Ruffa accusa Ghilardi di «nascondersi dietro una querela», dall'altra l'associazione "UP - Unione Popolare", commentando le parole del sindaco che aveva annunciato la sua presenza a Verona, le giudica «un vergognoso pregiudizio verso tutte le forme di famiglia che pure esistono, anche a Cinisello, e che non meritano di essere bollate come fautrici della regressione della nostra società».

Il segretario Ruffa argomenta: «Il sindaco si nasconde dietro una querela (quella annunciata nei confronti della lista civica "Cinisello Balsamo Civica", ndr). Incapace di dialogare con i partiti e con i cittadini chiede aiuto agli avvocati. Intanto nel silenzio generale aumenta le tasse toccando le tasche delle famiglie cinisellesi».

UP approfondisce: «Noi sosteniamo ogni forma di famiglia fondata sull'amore, ancor prima che sul matrimonio, e che sia proprio quest’amore a garantire serenità e crescita sana di un bambino. Pertanto chiediamo al sindaco di non ergersi a giudice (e men che meno a nome nostro e dei nostri concittadini) di ciò che rende una famiglia tale».

Poi chiude: «Ci teniamo solo a ribadire che la realtà da trasmettere ai giovanissimi, da difendere, accogliere e tutelare è altra: è rispetto della diversità, è crescita e riconoscimento di diritti, e va mostrata in modo sincero: il fulcro della società è la famiglia, il fulcro della famiglia è l’amore».

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Due scioperi in tre giorni, stop a metro Atm e treni Trenord: il mese infernale dei pendolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento