Cinisello BalsamoToday

Tre progetti dal tono nazionale per il parco di Villa Ghirlanda Silva

Il parco è stato inserito tra “100 giardini per Expo 2015”, ma anche nel progetto Cariplo per valorizzare i giardini storici lombardi e poi c'è la “Raccomandazione mondiale sul Paesaggio Rurale”

Il giardino storico di villa Ghirlanda continua a rappresentare oggetto di interesse e a fare scuola, anche grazie al lavoro di ReGiS, la Rete dei Giardini Storici del Nord Milano e Brianza con sede a Cinisello Balsamo, proprio in villa Ghirlanda.

Tre in particolare le novità. La prima riguarda la presenza del parco di villa Ghirlanda tra  i “100 giardini per Expo 2015”: una nuova guida di percorsi turistici attraverso orti, frutteti e parchi tra i più belli d’Italia. Solo in Lombardia sono 38 le aree verdi partecipanti, facendo per la prima volta sistema con altri enti d’eccellenza come il Fai. 

Si aggiunge poi l’avvio del progetto “Valorizzare il patrimonio dei giardini storici lombardi attraverso lo sviluppo di una rete sostenibile di competenze”, finanziato da Fondazione Cariplo, che consiste nel mettere a punto un modello di Piano di Gestione da applicare ai giardini, tra cui anche quello di Cinisello Balsamo, fornendo linee guida comuni per la valorizzazione, manutenzione e conservazione.

Lo studio prevede un’attenta analisi delle caratteristiche peculiari, delle potenzialità da valorizzare e delle criticità a cui porre rimedio, in rapporto alla fruizione da parte del pubblico. 

Il progetto verrà presentato a un convegno che si terrà giovedì 27 novembre alla villa Reale di Monza.

Infine i rappresentanti cinisellesi di ReGiS figurano tra gli esperti che elaboreranno una “Raccomandazione mondiale sul Paesaggio Rurale”, un documento che si aggiungerà ad altri di livello mondiale come la Carta di Venezia (1964), la Convenzione mondiale Unesco (1972) o il Documento di Nara (1994).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa è promossa dal Comitato ICOMOS-IFLA, composto da un centinaio di membri di ogni Paese del mondo, ai quali è assegnato il compito di esaminare i siti da inserire nella Lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • Scuola e Coronavirus: "Incalzata, la ministra Azzolina ha abbandonato la chat. Surreale"

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento