Cinisello BalsamoToday

Vandalizzato l'albero di Natale in piazza Gramsci, Berlino: «Ignobile deriva sociale»

A pochi giorni dalla posa dell'albero di Natale in piazza Gramsci si è verificato un atto vandalico notturno che lo ha danneggiato provocando moltissima indignazione nella cittadinanza e nelle istituzioni di Cinisello Balsamo

Le palle di Natale a terra con l'albero sullo sfondo, l'atto vandalico che scuote Cinisello

A pochi giorni dalla posa dell'albero di Natale in piazza Gramsci si è verificato un atto vandalico notturno che lo ha danneggiato provocando moltissima indignazione nella cittadinanza e nelle istituzioni di Cinisello Balsamo.

Il fatto è accaduto nella notte tra venerdì 15 e sabato 16 novembre con Cinisello Balsamo che si è risvegliata e ha trovato il proprio albero di Natale in centro città deturpato con molte palle natalizie rotte sui lastroni di cemento della piazza, lanciate e prese a calci da ignoti.

Se inizialmente qualcuno ha pensato fosse stata qualche folata forte di vento notturna, poi si è capito che invece la colpa è da assegnare a un atto vandalico.

Il vice sindaco Giuseppe Berlino commenta con sgomento: «Mentre da vicino seguivo l'allestimento del nuovo albero di Natale in piazza Gramsci, ho potuto constatare la gioia dei bambini e la soddisfazione di genitori e nonni per quello che stava accadendo, e la loro felicità mi aveva piacevolmente soddisfatto».

Prosegue Berlino: «Questa mattina (sabato 16 novembre, ndr) dopo questo scempio e atto indegno avvenuto nella notte, mi domando se e quanto ne valga la pena spendersi ed impegnarsi per migliorare l'immagine è la vivibilità di questa città».

Poi termina: «La risposta è sì. Io non mi arrendo a questa ignobile deriva sociale e civile, nella quale qualche individuo senza dignità e rispetto, vuole portarci. Faremo in modo di individuare i responsabili».

Solidarietà arriva anche dalla parte politica avversa, quella del PD, tramite le parole del capigruppo in consiglio comunale Andrea Catania: «Quando ho visto questa immagine postata dall’assessore Giuseppe Berlino ho provato rabbia e amarezza. Provare a dare un bel Natale alla propria città è frutto di un lavoro comune di amministrazione, commercianti e associazioni che conosco bene».

Prosegue Catania: «Questi atti di vandalismo non sono solo una offesa verso chi si impegna, ma anche un esempio di stupidità perché si danneggia un bene comune. Ieri come oggi, viviamo un pericoloso indebolirsi del senso civico che richiede di rimettere al centro un forte intervento sul piano educativo e culturale».

Poi si rivolge diretto a Berlino: «Giuseppe, facciamo politica su fronti contrapposti e a volte il contrasto è aspro perché abbiamo idee diverse, ma di fronte a quanto accaduto mi sento di dire solo questo: non fermiamoci. L’amarezza non deve portare ad arrendersi. Cinisello Balsamo è una grande comunità e ha al suo interno tutte le risorse di idee e di persone per andare avanti! Forza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

Torna su
MilanoToday è in caricamento