Cinisello BalsamoToday

Davanti al Pertini arriva il simbolico "Muro delle Bambole" contro la violenza sulle donne

E' stato un weekend di iniziative volte alla celebrazione della "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne". La più significativa è stata il "Muro delle Bambole", una di queste ricorda la ginnasta Yara Gambirasio

Foto di gruppo delle autorità durante l'inaugurazione del "Muro delle Bambole"

E' stato un weekend di iniziative volte alla celebrazione della "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne", promosse dall'amministrazione comunale in collaborazione con alcune realtà associative, che proseguiranno anche ben oltre il mese di novembre con l'obiettivo di tenere alta l'attenzione su un tema, purtroppo, sempre di grande attualità.

Dopo l'inaugurazione al Pertini della mostra fotografica “Immagini di un non amore” di Giuseppe Turati e curata da Kirollos Youssef che rimarrà in allestimento fino al 27 novembre, ha preso il via una rassegna di spettacoli teatrali, alcuni dei quali inseriti nel cartellone "Donna, dignità e rispetto” patrocinato dal consiglio regionale.

L'iniziativa che più è piaciuta a livello simbolico è stata quella dell'inaugurazione, domenica 25 novembre, all'esterno del Pertini, de “Il muro delle bambole contro la violenza”, uno spazio visibile a tutti su cui verranno appese bambole a simboleggiare le donne uccise per femminicidio.

i

L'iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica: non significa che le donne sono bambole, ma che sono state trattate come tali, ogni bambola rievoca una donna che ha sofferto e che ha pagato con la vita.

L'iniziativa ha visto la partecipazione della cittadinanza che è stata invitata a donare una bambola da collocare sul muro.

Tra quelle donate ha destato particolare attenzione quella arrivata dall'Ares Ginnastica di Cinisello Balsamo: una bambola vestita da ginnasta con un biglietto che recita: «Contro la violenza sulle donne, in ricordo di Yara Gambirasio» (la giovane ginnasta uccisa nel 2011).

L'assessore alla cultura, identità e pari opportunità Daniela Maggi ha commentato: «Mai come in questi momenti le istituzioni e i cittadini devono essere uniti nel sostenere iniziative di prevenzione e contrasto a episodi di violenza che, purtroppo, sono ancora tristemente attuali. Desideriamo proporre ai cittadini momenti di attenzione e occasioni di riflessione perché non si rimanga indifferenti a questo dramma».

Ma gli appuntamenti per la celebrazione, come dicevamo, non finiscono qui: si prosegue domenica 3 dicembre, ore 18, sempre presso l'auditorium, con "Voci dal Silenzio" a cura di Officina teatrale di Mille&UnaVoce.

Ultimo appuntamento sabato 9 febbraio 2019 alle ore 20.30, in auditorium del Pertini si terrà lo spettacolo teatrale "Barbablù 2.0 I panni sporchi si lavano in famiglia", di Magdalena Barile con Antonio Grazioli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scoperta l'officina abusiva per le auto rubate, un cane da 40 chili a guardia del "meccanico"

  • Attualità

    Uniqlo a Milano: sotto la Madonnina il "negozio più bello del mondo", pronti 300 posti di lavoro

  • Attualità

    Area B, tutto pronto per la mega Ztl di Milano: lunedì scattano i divieti, chi non può circolare

  • Politica

    "Colazione con il sindaco": Beppe Sala lancia gli incontri mattutini con i cittadini di Milano

I più letti della settimana

  • Sciopero dei mezzi venerdì 22 febbraio: si fermano gli autobus, ecco gli orari del blocco

  • Incidente in piazzale Cardorna: autobus Atm travolge volanti della polizia, due agenti gravi

  • Viale Molise, manifestazione degli ambulanti contro Area B: traffico in tilt

  • Milano, bimbo veglia la mamma morta per un giorno intero: "Non volevo lasciarla sola"

  • Incidente nella notte, muore 26enne milanese, lotta per la vita la figlia di 4 anni

  • Travolta da un'auto mentre attraversa la strada: morta Giorgia, mamma di due bambini

Torna su
MilanoToday è in caricamento