Cinisello BalsamoToday

Ghilardi e Visentin: "Assessore Villa irrispettosa nei confronti della memoria di Oriana Fallaci"

Lega e NCD hanno ricordato in aula consiliare Oriana Fallaci e ora denunciano una "caduta di stile e un atto irrispettoso da parte dell'assessore Villa, che è fuggita dall'aula durante il minuto di silenzio"

Il ricordo Oriana Fallaci in consiglio comunale fa discutere

Lega e NCD hanno ricordato in aula consiliare Oriana Fallaci e denunciano una "caduta di stile e un atto irrispettoso da parte dell'assessore Letizia Villa, che è fuggita dall'aula".

Ma partiamo dall'inizio, con queste parole i consiglieri di opposizione Giacomo Ghilardi e Riccardo Visentin hanno voluto ricordare in aula la ricorrenza della nascita di Oriana Fallaci chiedendo un minuto di silenzio, concesso dal presidente del consiglio Ronchi: "Una grande donna e una grande giornalista che con i suoi scritti, le sue interviste ai personaggi che hanno fatto la storia, ha contribuito a dare lustro al giornalismo italiano nel mondo, cercando di porre temi universali alla portati di tutti. Una storia personale travagliata, ma densa, che ha precorso i tempi".

Questo minuto di silenzio, secondo Ghilardi e Visentin, sarebbe stato "rovinato dal comportamento fuori luogo, offensivo ma soprattutto irrispettoso nei confronti di una persona scomparsa da parte dell'assessore Villa la quale è fuggita dall'aula durante il minuto di commemorazione. Ci troviamo di fronte a una caduta di stile da parte di un membro della giunta, che riveste un ruolo istituzionale e che dimostra sempre di più come questa giunta sia di -sinistra centro-".

Spiegano i due: "Spiace constatare come il retaggio ideologico di una estrema sinistra che persiste in divisioni tra buoni e cattivi a seconda delle opportunità politiche, sia motivo di divisione tra chi, pacificamente, voleva ricordare la grande scrittrice fiorentina, che in giovinezza partecipò alla Resistenza".

Poi sull'assessore Villa: "Assume un tono di ulteriore amarezza il comportamento dell'assessore considerato le deleghe a lei volute attribuire al sindaco, in fase post elettiva, ovvero politiche educative e personale. Questo modo personalistico e irrispettoso delle istituzioni, trova difficile riscontro in percorsi di avvicinamento dei giovani alla politica".

Chiudono i due: "Auspichiamo che venga discusso al più presto l'ordine del giorno proposto da Lega Nord e sottoscritto da NCD, che richiede l'intitolazione a Oriana Fallaci di una via, una piazza o qualsiasi luogo idoneo a Cinisello Balsamo, a memoria della grande intelligenza della scrittrice, morta nel 2006, dopo aver lottato contro un male incurabile che lei chiamava alieno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

Torna su
MilanoToday è in caricamento