Cinisello Balsamo Today

Visentin: «Le nuove regole degli asili nido alzano i costi medi per famiglia del 25%»

Il consigliere di Ncd critica le novità in materia di asilo nido comunali: «Lo scopo dell'amministrazione comunale è stato quello di far cassa su categorie di cittadini non propriamente facoltosi. Il popolo dei passeggini di Cinisello Balsamo ringrazia»

Riccardo Visentin, consigliere di Ncd

Critico il consigliere comunale di Ncd Riccardo Visentin dopo l'approvazione in settimana del novità in materia degli asili nido comunali.

Così Visentin: «Con l'approvazione da parte della maggioranza della delibera che stabilisce i nuovi criteri sulle rette dei nidi comunali, la nostra amministrazione comunale ha di fatto deciso un aumento medio del 25% della retta di accesso»

Continua il consigliere: «I buoni propositi con i quali era stata presentata questa delibera, ovvero nuovi parametri applicativi in funzione dell'ISEE per una maggiore equità, sono stati sbugiardati nei fatti. Vi saranno famiglie che vedranno un aumento del 100%».

Spiega Visentin: «Da una tabella esplicativa fornita, che prende in considerazione oltre 100 famiglie, utilizzando i nuovi parametri, la quasi totalità subirà un aumento. Nella maggioranza dei casi, l'utilizzo dei servizi del nido è una necessità e non una scelta educativa».

Quindi: «Le liste di attesa sono ridotte a zero, a testimonianza del fatto che oltre un problema generale legato alla denatalità, vi è un problema economico delle famiglie. Ci potremmo trovare in un futuro non molto lontano con disponibilità di posti maggiore rispetto alle richieste».

Incalza il consigliere del Nuovo Centrodestra: «I diversi tentativi da parte della minoranza attraverso emendamenti e modifiche alla delibera, non sono stati accolti. Ne cito uno in particolare, da me proposto sulla scia di un emendamento anche della Lista Civica Cittadini Insieme».

Ecco l'idea: «La mia proposta prevedeva di mantenere almeno la possibilità, prevista nel regolamento attuale, di riduzione sino al 50% della retta per le famiglie con più fratelli che usufruiscono del servizio. La proposta è stata bocciata, confermando la riduzione dello sconto dal 50% al 30%, che sommandosi a un aumento medio del 25%, equivale a una bella mazzata alle famiglie».

Chiude l'invettiva Visentin: «Quanto sopra conferma come lo scopo di questa delibera , nello sostanza , sia quello di far cassa su categorie di cittadini non propriamente facoltosi. Il popolo dei passeggini di Cinisello Balsamo ringrazia».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Primo blocco del traffico domenica a Milano: chi non può circolare

    • Rho

      Picchiata a sangue in strada con un bastone: minorenne costretta a prostituirsi

    • Cronaca

      Rapina in farmacia in piazza Insubria, rapinatori con casco e pistole

    • Cronaca

      Milano, sparatoria in piazzale Loreto: preso il presunto assassino

    I più letti della settimana

    • Il 54% a Cinisello ha votato "no", Berlino: «E' un voto anche contro il malgoverno Trezzi»

    • Tre alberi di Natale in città, una fontana luminosa e la pista di pattinaggio sul ghiaccio

    • Zonca eletto vice presidente del consiglio comunale, Scaffidi diventa capogruppo

    • Ruffa replica a Ghilardi: «Su scuola Garibaldi fa inutili polemiche, ecco tutta la verità»

    • Il consiglio vota la variazione di Bilancio 2017 Arrivano più risorse per i servizi sociali

    • La scuola Garibaldi versa in una «situazione indegna», ecco tutte le foto-denuncia

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento