Cinisello BalsamoToday

Cinisello ospita i profughi, Trezzi: «Ho visto tanta solidarietà in città»

Il sindaco Siria Trezzi commenta l'arrivo degli undici profughi africani in città: «E' importante dare accoglienza e assistenza a chi è vittima di tragedie. Il Papa lo ha ricordato nel suo discorso in Molise»

Siria Trezzi, sindaco di Cinisello Balsamo

Solidarietà ai migranti dalle aree di guerra anche da parte della città di Cinisello Balsamo che, nella tarda serata di domenica 6 luglio ha accolto 11 giovani profughi provenienti dalle zone subsahariane. 

7 sono ospiti del Comitato locale della Croce rossa, gli altri 4 alloggiano presso il residence Brodoloni, grazie alla disponibilità della Cooperativa La Cordata. La rete delle associazioni si è da subito mobilitata per i necessari aiuti. 

Si tratta di giovani uomini, di età compresa tra i 20 e i 40 anni, appartenenti a nazionalità diverse della zona sub-sahariana: Mali, Senegal, Eritrea, Gambia e Costa d’Avorio.

Così il sindaco Siria Trezzi: «Come già è accaduto nel 2011 con alcuni profughi libici, la nostra città apre le sue porte a chi fugge da situazioni di grande difficoltà e povertà. E’ importante dare accoglienza e assistenza a chi è vittima di tragedie. Papa Francesco ieri lo ha ricordato nel suo discorso in Molise».

Dopo essere sbarcati in aeroporto, in accordo con la Prefettura di Milano, sono stati condotti a Cinisello Balsamo, dove alloggeranno temporaneamente nell’attesa che venga loro comunicata una destinazione più definitiva.

L’amministrazione comunale e i comitati locali della Croce Rossa e della Protezione Civile, insieme alla Cooperativa La Cordata, stanno definendo un percorso di accoglienza che vede oltre alla messa a disposizione di generi di prima necessità per l’igiene personale e di indumenti, la presenza di un mediatore linguistico-culturale messo a disposizione dalla Cooperativa Mappa…Mondo e di un medico per i controlli sanitari.

Termina il sindaco Trezzi: «Davanti a queste emergenze uniamo le forze e l’impegno delle istituzioni e del volontariato per trovare la risposta più adeguata. E’ bello constatare tanta mobilitazione e solidarietà da parte delle nostre associazioni territoriali».

L’Azienda Multiservizi Farmacie si è resa disponibile per fornire i farmaci necessari, i volontari dell’Anffas hanno, invece, fatto una raccolta di fondi per acquistare tessere telefoniche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In accordo con le Caritas parrocchiali nei prossimi giorni si valuterà un possibile coinvolgimento degli oratori cittadini. Infine le associazioni facenti parte del Tavolo povertà saranno coinvolte con la  distribuzione del cibo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento